PON. Avviso competenze digitali: destinatari e caratteristiche progetti. Proposte entro il 5 maggio

di Nino Sabella
ipsef

Ripubblichiamo un articolo del 5 marzo u.s., relativo all’Avviso PON “Avviso pubblico per lo sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale e per lo sviluppo delle competenze di “cittadinanza digitale”, in quanto sono stati pubblicati gli allegati di integrazione all’Avviso.

Il Miur, il 3 marzo u.s., ha pubblicato, nell’ambito del PON 2014-2020, l’Avviso pubblico per lo sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale e per lo sviluppo delle competenze di “cittadinanza digitale”.

PON, Fedeli: “Stanziati 80 milioni per le competenze digitali. Sono strumenti di cittadinanza globale per le nostre ragazze e i nostri ragazzi”

L’avviso rientra nell’ambito dell’Asse I del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola” 2014-2020 – Azione 10.2.2 “Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base” – Sotto-azioni 10.2.2.A “Competenze di base e prevede i seguenti interventi ( o moduli formativi): 1. Sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale; 2. Competenze di “cittadinanza digitale”.

Possono partecipare all’Avviso, quindi presentare le relative proposte progettuali, le scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie di II grado.

I progetti, com’è noto, si articolano in moduli formativi che, per il presente Avviso, sono quelli sopra indicati: 1. Sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale; 2. Competenze di “cittadinanza digitale”.

Il primo modulo è rivolto principalmente alle scuole del primo ciclo, mentre il secondo alle scuole secondarie di II grado, tuttavia, leggiamo nell’Avviso, “costituisce elemento di premialità la capacità del progetto di
integrare, nei moduli didattici da attivare, contenuti di entrambi i percorsi, in base alle esigenze didattiche e all’offerta formativa delle scuola proponente”.

Il modulo “Sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale” deve porsi i seguenti obiettivi:

– promuovere gli elementi fondamentali per l’introduzione alle basi della programmazione, anche allo scopo di sviluppare le competenze collegate all’informatica;

– sviluppare il pensiero computazionale per rafforzare la capacità di analisi e risoluzione dei problemi e l’utilizzo dei suoi strumenti e metodi, sia attraverso tecnologie digitali sia attraverso attività
unplugged, per stimolare un’interazione creativa tra digitale e manuale, anche attraverso esperienze di making, robotica educativa e internet delle cose.

Il modulo “Sviluppo di cittadinanza digitale” deve puntare a:

rendere consapevoli delle norme sociali e giuridiche in termini di “Diritti della Rete”, educazione all’uso positivo e consapevole dei media e della Rete, anche per il contrasto all’utilizzo di linguaggi violenti, alla diffusione del cyberbullismo, alle discriminazioni;

educare alla valutazione della qualità e della integrità delle informazioni, alla lettura, scrittura e collaborazione in ambienti digitali, alla comprensione e uso dei dati e introduzione all’open government, al monitoraggio civico e al data journalism;

stimolare la creatività e la produzione digitale, l’educazione all’uso dei nuovi linguaggi del digitale, ai nuovi modelli di lavoro e produzione, alle potenzialità dell’interazione tra fisico e digitale.

Le proposte progettuali, inoltre, devono:

– fondarsi su una progettazione verticale tra i cicli, in modo da promuovere la continuità dei percorsi con la conseguente proposizione progressiva dei temi dell’Avviso;

– prediligere la didattica attiva e mettere, conseguentemente, gli allievi del percorso d’apprendimento;

– promuovere la relazione tra discipline, sfruttando la natura trasversale delle competenze digitali;

– organizzare le attività in orario non coincidente con le attività curricolari;

– progettare le attività in modo da supportare l’apprendimento curricolare.

Le scuole interessate a partecipare all’Avviso devono predisporre il progetto secondo le fasi procedurali previsti all’interno del sistema informativo – piattaforma “Gestione degli Interventi” (GPU).

I progetti vanno presentati dalle ore 10.00 del giorno 20 marzo 2017 alle ore 15.00 del giorno 5 maggio 2017.

avviso e allegati

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione