PON per gli ambienti digitali: pubblicate autorizzazioni e procedura per i pagamenti

Stampa

Il Miur ha pubblicato le autorizzazioni all’avvio delle attività e l’inizio dell’ammissibilità dei costi dei progetti PON Ambienti digitali.

Il Miur ha pubblicato le autorizzazioni all’avvio delle attività e l’inizio dell’ammissibilità dei costi dei progetti PON Ambienti digitali.

La nota autorizzativa della singola istituzione scolastica è disponibile per gli istituti nella Gestione Finanziaria,  all’interno del “Sistema Informativo fondi (SIF) 2020” seguendo le istruzioni: accedere alla “Gestione finanziaria” dalla home page dei Fondi Strutturali, inserire le credenziali SIDI, nell’area Finanziario contabile selezionare “Sistema Informativo fondi (SIF) 2020", accedere al “Menù Funzioni” in alto a sinistra, selezionare la voce di menù “Fascicolo attuazione" e la sottostante voce "Lettera di autorizzazione.

Per garantire i pagamenti alle scuole attuatrici, il progetto dovrà seguire la seguente tempistica: aggiudicazione definitiva della gara e firma del contratto di fornitura entro 90 gg. dalla data di autorizzazione del progetto; avvio progetto previo caricamento su GPU della scansione del contratto di fornitura/ordine; conclusione del progetto attestato all’ultimo collaudo entro il 31 ottobre 2016.

Il processo di finanziamento prevede l’erogazione dell’intero importo degli acquisti al collaudo.

Il saldo verrà corrisposto alla conclusione dell’intervento sulla base del rendiconto finale e del controllo di I livello. 

Le Istituzioni scolastiche devono effettuare rapidamente i pagamenti, a fronte degli importi ricevuti, e certificare immediatamente tali pagamenti al fine di permettere il controllo di I livello e la susseguente certificazione alla Unione Europea da parte dell’Autorità di Certificazione del PON 2014/2020.

I progetti autorizzati devono essere attuati in piena corrispondenza con quanto indicato nella nota di autorizzazione, con quanto previsto nei documenti di riferimento nonché con le disposizioni che saranno emanate dall’Autorità di Gestione.

Le Istituzioni Scolastiche si impegnano ad attuare i progetti e a realizzarli nel rispetto delle disposizioni comunitarie e nazionali, e a documentare la realizzazione dei progetti nelle specifiche aree presenti all’interno del sistema informativo, nonché a rendersi disponibile ai controlli e alle valutazioni previste per il PON.

Nel rispetto dei regolamenti comunitari, eventuali irregolarità nella gestione del progetto comporteranno la sospensione immediata dei finanziamenti e la restituzione da parte dell'Istituto dei fondi eventualmente già ricevuti.

Il Sistema “Gestione degli Interventi” sarà disponibile a partire dal 6 aprile 2016. Entro la stessa data verrà pubblicato qui il relativo Manuale per la gestione informatizzata dei progetti.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur