PON, affidamento contratti pubblici di servizi e forniture: aggiornamento Linee Guida Autorità di Gestione

WhatsApp
Telegram

Il Miur, con la nota n. 31372  del 25 luglio 2017, ha trasmesso l’aggiornamento delle linee guida dell’Autorità di Gestione per l’affidamento dei contratti pubblici di servizi e forniture di importo inferiore alla soglia comunitaria, diramate con nota del 13 gennaio
2016, n. 1588.

Le Linee Guida, si precisa nella nota, hanno una funzione di supporto e di orientamento e non sostituiscono  la disciplina contenuta nel Codice dei contratti pubblici e nelle ulteriori disposizioni applicabili, a cui si rimanda per tutto quanto non esplicitato e a cui occorre attenersi.

Nel documento (Aggiornamento Linee guida) vengono fornite indicazioni in merito ai contratti il cui importo è inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria, 135.000,00euro per gli appalti pubblici di servizi e forniture (art. 35, comma 1, lettera b), del d.lgs. 50 del 2016), e 1.000.000,00 di euro per gli appalti relativi ai lavori.

Vengono quindi indicate le modalità per l’acquisizione di beni e servizi, che le Istituzioni Scolastiche dovranno osservare, relativamente a:

1) affidamento diretto di lavori/servizi/forniture di importo fino a 2.000,00 euro o altro limite stabilito dal Consiglio d’Istituto;

2) affidamento previa comparazione di preventivi avente ad oggetto
lavori/servizi/forniture di importo superiore a 2.000,00 euro o ad altro limite stabilito dal Consiglio d’Istituto e inferiore a 40.000,00 euro;

3) procedura negoziata semplificata – valore pari o superiore a 40.000 euro e inferiore a 135.000,00 euro (in caso di servizi/forniture) e a 50.000,00 euro (in caso di lavori);

4) procedura negoziata per l’affidamento di lavori di importo pari o superiore a 150.000,00 euro e inferiore a 1.000.000,00 euro.

Vengono poi fornite indicazioni sulle modalità di acquisito nei casi in cui le Scuole acquisiscano beni o servizi sul Me.Pa, sulla tempistica e su tutti gli adempimenti.

Scarica il documento

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti