Pomi d’oro al MIUR

Stampa

Giulia Boffa – Il MIUR avrebbe speso 13 milioni di euro per le pillole sulla pubblicità al progetto "Frutta nelle scuole", già abbastanza diffuso sul territorio nazionale.

Giulia Boffa – Il MIUR avrebbe speso 13 milioni di euro per le pillole sulla pubblicità al progetto "Frutta nelle scuole", già abbastanza diffuso sul territorio nazionale.

 Le pillole servivano per spiegare ai bambini quanto facesse bene la frutta e quindi spingerli a consumarla a scuola al posto delle merendine; ma non basta, perché sono stati spesi oltre 3,8 milioni di euro per promuovere l’alimentazione consapevole. 
 
Purtroppo questi investimenti non hanno sortito gli effetti voluti, visto che il consumo di frutta nelle nostre scuole non è aumentato, mentre i tagli purtroppo sì. 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia