La politica sui BES: creare un team di esperti a supporto e formare i docenti curriculari

Di
WhatsApp
Telegram

La politica governativa sui Bisogni Educativi Speciali va in questa direzione e si lega alla creazione di un organico funzionale a disposizione delle scuole. Non è una novità, ma si delineano i contorni.

La politica governativa sui Bisogni Educativi Speciali va in questa direzione e si lega alla creazione di un organico funzionale a disposizione delle scuole. Non è una novità, ma si delineano i contorni.

Durante la presentazione del programma del Governo sulla scuola, il Ministro, in relazione all’avvio di un organico funzionale, ha anticipato la volontà di costituire dei gruppi professionali qualificati che operino in una rete di scuole  e che si occupino di un ventaglio di attività che vanno dalla formazione dei docenti all’integrazione degli alunni disabili.

Per questi ultimi, in particolare, il compito di supporto ai docenti curriculari per i casi gravi legati al sostegno e per i casi BES in generale.

Politica sui BES che non finisce qui. Infatti, il MIUR sta per emanare una circolare, probabilmente tra fine giugno e inizi di luglio, con la quale si attuerà l’articolo 16 della legge 128 (Decreto-Istruzione del Governo Letta), che prevede la formazione di tutti i docenti di classe dei singoli alunni con disabilità e BES. Ciò per evitare che la delega didattica sia rivolta ai soli docenti di sostegno.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur