Pochi vaccini, 21 Comuni della provincia di Messina rischiano zona rossa

Stampa

“Ci sono 21 Comuni del messinese, che rischiano di diventare zona rossa, se entro il 15 ottobre non avranno raggiunto l’obiettivo minimo fissato dal commissario nazionale per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, del 75% di immunizzazioni”.

Lo dice il commissario dell’Asp di Messina, Bernardo Alagna.

Ecco i 21 comuni: Scaletta Zanclea, Itala, Fiumedinisi, Alì, Alì Terme, Santa Teresa Riva, Casalvecchio Siculo, Furci Siculo, Savoca, Sant’Alessio Siculo, Castelmola, Gaggi, Giardini Naxos, Rometta, Valdina, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Leni, Lipari, Furnari e Tortorici. Questi 21 Comuni hanno un tasso di vaccinati tra il 50 e il 60 %, su una media regionale del 78 %.

Cosa accade per la scuola

Con il decreto 111/21, approvato in via definitiva dal Parlamento, le attività dei servizi educativi e delle scuole di ogni ordine a grado si svolgono prevalentemente  in presenza. Deroghe ammesse fino al 31 dicembre 2021 sono nel caso delle zone rosse o altre circostanze eccezionali.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur