PNRR, la Corte dei Conti bacchetta il Ministero dell’Istruzione: già sei mesi di ritardi per la realizzazione di nuove palestre nelle scuole

WhatsApp
Telegram

Già sei mesi di ritardo per dotare le scuole di palestre e strutture sportive. La bacchetta al Ministero dell’Istruzione giunge dalla Corte dei Conti con la delibera 13/2022

Il PNRR si pone come obiettivo quantitativo la costruzione o la ristrutturazione di spazi da utilizzare come palestre su circa 400 edifici sul territorio nazionale, la Corte dei Conti rileva che il cronoprogramma previsto per l’approvazione della graduatoria definitiva degli interventi risulta parzialmente conseguito in quanto è ancora in corso di svolgimento l’istruttoria sugli interventi ammessi con riserva.

Il ritardo di 6 mesi rispetto al cronoprogramma originario è giustificato dall’elevato numero di domande presentate per un importo di circa 2 miliardo a fronte di uno stanziamento di 300 mln di euro.

L’ampia partecipazione dimostra il fabbisogno di infrastrutture sportive nelle scuole, il quale verrà soddisfatto in minima parte.

Si rileva anche un disallineamento tra la milestone nazionale che prevede l’inizio dei lavori entro il primo trimestre 2024 rispetto a quelle comunicate dall’amministrazione titolare.

Inoltre, è stato evidenziato che, con riferimento al livello progettuale, la maggior parte degli interventi ammessi presenta un’assenza di livello progettuale o si trova nella fase del progetto di fattibilità tecnico economica mentre gli interventi con uno stato avanzato di progettazione risultano residuali.

Ciò premesso, la Corte dei Conti invita il Ministero dell’Istruzione a comunicare entro 45 giorni l’elenco definitivo degli interventi ammessi a finanziamento e le eventuali misure da adottare per rimuovere le criticità sottolineate.

Istruzione

Ecco il sito del Pnrr per l’istruzione con un portale unico che consentirà al mondo scuola di trovare dati, avvisi pubblici, informazioni.

Istruzione e Ricerca: stanzia complessivamente 31,9 miliardi di euro, di cui 17 per la scuola (30,9 miliardi dal Dispositivo RRF e 1 dal Fondo) con l’obiettivo di rafforzare il sistema educativo, le competenze digitali e tecnico-scientifiche, la ricerca e il trasferimento tecnologico.

PNNR [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur