PNRR Istruzione, frenata sulle nuove scuole. Da 195 a 166 progetti per colpa dei rincari. Sud più colpito

WhatsApp
Telegram

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) subisce una battuta d’arresto per quanto riguarda la costruzione di nuove scuole. Il numero di edifici previsti è sceso da 195 a 166, con una riduzione della superficie totale da 400.000 a 400.000 metri quadrati.

La causa principale di questa revisione è l’aumento dei costi di costruzione.

Lo studio “Il Pnrr per scuola e università: a che punto siamo?”, condotto da Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli, e Alberto Zanardi dell’Università di Bologna e del Comitato Scientifico Astrid, fa luce sulla situazione attuale del progetto.

Inizialmente, il 42,4% delle nuove scuole previste dal Pnrr era destinato al Sud Italia. La rimodulazione ha ridotto questa percentuale, sebbene non siano disponibili dati precisi a riguardo.

Nonostante la diminuzione del numero di scuole, i lavori sono già iniziati per 158 edifici. Questo dato emerge dai dati pubblicati dal Governo sulla piattaforma “ItaliaDomani”. La piattaforma riporta anche che 201 progetti sono stati aggiudicati, superando il target di 166.

Tuttavia, lo studio evidenzia una grave carenza di informazioni pubbliche. Mancano dati cruciali come le risorse assegnate a ogni progetto, la spesa sostenuta fino ad oggi e l’impatto previsto in termini di metri quadrati.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso