PNRR, importanti chiarimenti da parte di Montesarchio. Anief: ora occorre cambiare il CCNL. La retribuzione di euro 18,50 lordi per il lavoro straordinario è inadeguata e ferma da vent’anni

WhatsApp
Telegram

Nella giornata di ieri si è tenuto un importante tavolo di confronto sul PNRR targato Eurosofia che ha visto la partecipazione della Dott.ssa Simona Montesarchio, Responsabile ministeriale Unità di Missione PNRR che ha fornito importanti chiarimenti su argomenti sollecitati dal Dipartimento Anief Condir.

“Non possiamo che essere soddisfatti – dichiara il Direttore SGA Alberico Sorrentino – per la partecipazione e le risposte avute dalla dottoressa Montesarchio, la quale ha dissipato con chiarezza alcuni dubbi emersi all’indomani delle istruzioni operative sul PNRR”.

Ci si riferisce in specie alla possibilità di accedere al compenso per il Direttore SGA nell’ambito del 10% delle spese di gestione, anche “alla luce della circolare MEF della quale le FAQ e le istruzioni operative hanno tenuto debitamente conto” come dichiarato dalla Dirigente ministeriale.

Al tempo stesso è stata riconosciuta l’unicità della figura del Direttore nel contesto della scuola ed è stato anticipato che a breve sarà trasmessa a tutte le Istituzioni scolastiche una nota – ci auguriamo mediante Circolare – con cui sarà specificato che per i ruoli ricoperti da Direttore SGA e Ds non sarà necessario ricorrere alla selezione mediante avviso pubblico (ferma la richiesta di autorizzazione all’Usr per i Ds).

“Dal canto nostro – continua Sorrentino – abbiamo provato a sottolineare come molte segreterie si trovano in difficoltà già con la semplice gestione dell’ordinario. Pertanto, abbiamo chiarito dal punto di vista normativo e giurisprudenziale che a nessun lavoratore può essere imposto il lavoro straordinario ed il PNRR richiede espressamente che le attività vengano svolte al di fuori dell’orario di servizio”.

Successivamente è stato affrontato il tema dell’esternalizzazione dell’attività di supporto al Rup, mediante affidamento di servizi ad un operatore economico o Enti del terzo settore anche con la stipula di un protocollo d’intesa con conseguente esonero del Direttore SGA dalle responsabilità connesse all’attività istruttoria. Restano in capo al Direttore gli obblighi connessi all’onere di firma.

“Per quanti decideranno di dare la propria disponibilità per l’attività di supporto RUP, siamo consapevoli – dichiara il sindacalista Anief – che la retribuzione oraria lordo dipendente di €18,50 è assolutamente inadeguata (ferma da vent’anni) se commisurata alla professionalitá ed alle competenze richieste.

È un argomento che porteremo, come dipartimento Direttori SGA, all’Aran in quanto è la riforma del CCNL oggi in discussione che DEVE dare pieno riconoscimento economico e giuridico al Direttore Amministrativo.

Resta fondamentale l’interlocuzione DIRETTA che questo sindacato rappresentativo ci consente con i vertici Ministeriali anche quando qualcuno prova a toglierci la parola. Noi ce la riprenderemo con educazione, professionalità e fermezza”.

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito