Pnrr, emendamenti M5S: no a tagli organico e carta del docente. Basta test a crocette e classi pollaio

WhatsApp
Telegram

M5S – “I nostri emendamenti al Pnrr2 sono frutto dell’ascolto costante degli operatori della scuola, e sono utili per gettare le basi per una istruzione di qualità”. Lo dichiarano in una nota i senatori e i deputati M5S delle commissioni Cultura del Senato e della Camera.

“Abbiamo sempre sostenuto che la scuola italiana non avrebbe potuto sopportare altri tagli e che, al contrario, è necessario cominciare una nuova stagione di investimenti, come quella avviata dal governo Conte II. Il Piano Nazionale Ripresa e Resilienza può fornire l’occasione per intervenire sulle questioni endemiche della scuola come il sovraffollamento delle aule o lo stipendio dei docenti”, aggiungono.

“Riteniamo opportuno eliminare i tagli all’organico del personale docente e alla Carta Docente, che non deve essere né abolita né ridimensionata”, dichiarano i membri pentastellati delle commissioni. “Importante anche scongiurare il rischio di ‘classi pollaio’, eliminare i test a crocette dalle prove del concorso, inidonei a valutare la qualità degli insegnanti e la valorizzazione del personale sviluppando figure di middle management all’interno delle istituzioni scolastiche”

“Stiamo lavorando alacremente per migliorare il testo, affinché costituisca un vero cambio di rotta sulla scuola. La qualità dell’istruzione è un investimento fondamentale per le prossime generazioni”, concludono i portavoce.

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia