PNRR, 500 milioni per la messa in sicurezza delle scuole: particolare attenzione alle aree svantaggiate

WhatsApp
Telegram

5 miliardi dal PNNR per la scuola. Questo è quanto previsto dal governo con le prime misure adottate. 500 milioni di euro per la messa in sicurezza delle scuole. Lo ha confermato il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che insieme alla Ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, alla Ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, hanno presentato il piano delle riforme.

I fondi sono destinati ad interventi di nuova costruzione, adeguamento e miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione, sostituzione edilizia, ampliamento, adeguamento antincendio, sopraelevazione, messa in sicurezza, efficientamento energetico.

termini per l’aggiudicazione dei lavori sono i seguenti:

– 30 giugno 2022 per le opere di importo inferiore alla soglia comunitaria;
– 31 dicembre 2022 per le opere di importo superiore alla soglia comunitaria.

Con i fondi il governo vuole contribuire alla lotta al cambiamento climatico anche attraverso il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici. In particolare saranno migliorate le classi energetiche,  abbassati i consumi e e le emissioni di CO2, e sarà potenziata la sicurezza strutturale degli edifici stessi. Verrà posta particolare attenzione alle aree geografiche svantaggiate.

Il Piano prevede riforme e investimenti che riguarderanno gli Istituti tecnici e professionali, l’orientamento per accompagnare gli studenti nella scelta del percorso di formazione, il reclutamento e la formazione degli insegnanti, i nuovi ambienti per la didattica e l’edilizia, l’innovazione dei contenuti didattici.

In particolare, per la parte relativa agli investimenti, il PNRR prevede uno stanziamento di 17,59 miliardi di euro.

Il PNRR contribuirà allo sviluppo del Paese generando una crescita economica sostenibile ed inclusiva. L’impatto del programma in termini di maggiore PIL reale è compreso tra il 12,7 per cento e il 14,5 per cento nell’arco dei sei anni del piano.

Istruzione e Ricerca: stanzia complessivamente 31,9 miliardi di euro (30,9 miliardi dal Dispositivo RRF e 1 dal Fondo) con l’obiettivo di rafforzare il sistema educativo, le competenze digitali e tecnico-scientifiche, la ricerca e il trasferimento tecnologico.

PNRR, Bianchi presenta le riforme per la scuola: “Dal tempo pieno alla messa in sicurezza degli edifici. Ecco il piano” [VIDEO]

PNNR [PDF]

MONITORAGGIO [PDF]

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS