“Più tempo pieno a scuola e meno compiti a casa”, una proposta post elettorale

WhatsApp
Telegram

Più tempo a scuola e meno compiti a casa.

E’ questa la proposta lanciata da Beppe Severgnini dalle pagine del Corriere della Sera.

La proposta consiste in una modifica dell’orario scolastico, che va incrementato. Docenti e personale ATA, scrive Severgnini, dovranno lavorare di più e i loro stipendi dovranno essere aumentati.

Non si dica che non ci sono soldi, un “Paese che non tratta bene i suoi insegnanti  non è soltanto incivile: ma anche incosciente.”

La proposta nasce dal fatto che, oggi, nella maggior parte dei casi, entrambi i genitori lavorano e il carico di compiti è, tavolta, assurdo.

Il tempo pieno dovrebbe essere presente dalla scuola primaria al secondo anno delle scuole secondarie di secondo grado.

Fonte

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri