Più posti per i docenti dal 1° settembre 2019: 2.000 per tempo pieno, 1.169 per ITP, 400 per Strumento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha illustrato ai sindacati i criteri attraverso i quali sarà rideterminato l’organico del personale docente per l’a.s. 2019/20, fermo restando il calo degli alunni e il blocco triennale previsto dalla legge 107/2015. 

I docenti in più sono stati determinati dalle novità introdotte nella Legge di Bilancio 2019:

  • 2.000 posti in più per il tempo pieno La norma
  • 1.169 per l’introduzione della riforma nel II anno dei nuovi Istituti Professionali Leggi tutto
  • 400 posti di Strumento musicale Nuovi quadri orario

Attraverso questi correttivi il Miur conta di non far sentire il decremento derivante dal calo di alunni.

Gli organici: i numeri

Vengono forniti dalla FLCGIL

  • organico di diritto posti comuni 620.836 posti,
  • organico di fatto 15.232 posti

Sono confermati i 48.812 posti di potenziamento a completamento dell’organico dell’autonomia ed i 100.080 posti di sostegno in organico di diritto.

E’ ancora presto per sapere  a quali province saranno destinati questi posti. Miur e segreterie scolastiche sono al lavoro per la definizione degli organici di diritto, a mano a mano che pervengono i dati sui pensionamenti.

Un lavoro complesso, che molto probabilmente lascerà fuori i numeri di Quota 100.

Per l’organico di sostegno ricordiamo che i posti di sostegno in deroga rimarranno al 30 giugno.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione