Pittoni: “Superare l’incubo del precariato è la nostra priorità”

WhatsApp
Telegram

“Un sistema scuola di fatto non più governato – o governato da altri palazzi senza conoscerne adeguatamente i meccanismi – ha trasformato negli ultimi anni la vita di chi lavora nella scuola in un vero e proprio incubo, a scapito della qualità del servizio”.

Lo dichiara il senatore Mario Pittoni, responsabile del dipartimento Istruzione della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a Palazzo Madama.

“Ne sanno qualcosa le centinaia di migliaia di iscritti alle varie graduatorie, puntualmente zeppe di errori e dimenticanze, che passano l’estate senza sapere se, dove e quando saranno chiamati. Se con l’intervento europeo arriveranno fondi importanti per le strutture scolastiche senza che parallelamente lo Stato faccia la sua parte sul fronte del personale – insufficiente, con stipendi lontani dagli standard europei e che necessitano di meccanismi condivisi di riconoscimento del merito validi per tutti -, l’istruzione resta al palo”.

E ancora: “Gli uffici scolastici sono costretti ogni anno a cercare 150/200 mila supplenti, quando gli insegnanti titolari sono un diritto degli studenti. Per non parlare delle carenze che coinvolgono il personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA) senza il quale le scuole neanche aprono. Percorsi formativi abilitanti all’insegnamento per tutte le categorie interessate e fase transitoria per il superamento del precariato storico saranno una nostra priorità assoluta nel governo di centrodestra”.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur