Pittoni, Ronzulli, Pera o Ricolfi: con la Destra al governo ecco le ipotesi per il Ministero dell’Istruzione

WhatsApp
Telegram

Il centro destra, in base agli ultimi sondaggi, pare il grande favorito per la vittoria alle elezioni politiche del 25 settembre.

In un ipotetico governo con Giorgia Meloni premier (Fratelli d’Italia è accreditata del maggior numero di consensi allo stato attuale), c’è curiosità per capire che potrebbe diventare il nuovo ministro dell’Istruzione.

Emergono i primi nomi più o meno fantasiosi: in lizza, per ogni partito, un candidato. C’è Marcello Pera, un passato a Forza Italia ed ex presidente del Senato, ora candidato con Fratelli d’Italia, poi Mario Pittoni, attuale responsabile Istruzione della Lega e vice presidente della Commissione Istruzione al Senato. Chance anche, in chiave Forza Italia, per Licia Ronzulli, ex eurodeputato, attuale deputata forzista. Infine c’è anche ipotesi “tecnica” con Luca Ricolfi che potrebbe prendere il posto di Patrizio Bianchi a Viale Trastevere.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli