Pittoni (LEGA): su stabilizzazione docenti basta falsità, diventi reale a partire da sostegno e infanzia

Stampa

“15 mila nuove stabilizzazioni di docenti spacciate per 52 mila, confermano come nel governo Pd il ministero più efficiente sia quello della propaganda. 21 mila assunzioni copriranno infatti i pensionamenti, mentre 16 mila cattedre riguardano posti vacanti e disponibili già contabilizzati.

Era già successo con le 150 mila assunzioni annunciate da Matteo Renzi, poi ridimensionate (turnover a parte) quasi alle sole 48 mila del cosiddetto “potenziamento”, peraltro attivato senza neppure informarsi su quali competenze i singoli istituti intendessero puntare per “potenziarsi”. Lo afferma Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord.

“La si smetta – aggiunge Pittoni – di giocare con i numeri! Le stabilizzazioni promesse diventino reali. A partire dal sostegno, perché è semplicemente inaccettabile che ragazzi con difficoltà vedano cambiare più volte l’insegnante, e ricordandosi dei docenti dell’infanzia, sistematicamente ignorati negli ultimi anni, cui tornerebbe tra l’altro utile l’estensione della cosiddetta “graduazione”, prevista per la seconda fascia, onde contenere l’impatto dell’inserimento “cautelare” dei diplomati magistrali nelle loro graduatorie”.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora