Pittoni (Lega), per i grillini graduatorie popolate da “pessimi”

di redazione

item-thumbnail

«L’ultimo slogan dei grillini recita: “Colpa del ministro Azzolina volere un concorso in cui si escludano, almeno, i pessimi?”.

Ancora una volta è ignorato il motivo per cui i loro stessi alleati si erano ribellati ai diktat del ministro: lo scollegamento dalla realtà.

Per affrontare l’emergenza sanitaria, infatti, a settembre era importante poter contare – dopo parecchi anni – su docenti titolari e non su supplenti che cambiano di continuo.

Unico modo: l’assunzione da graduatorie in base a titoli e servizio (i concorsi hanno tempi inadeguati).

Liste che per il M5S evidentemente sono popolate da “pessimi”, nonostante in molti casi insegnino da una vita…».

Così su FB il senatore Mario Pittoni, presidente della commissione Cultura a palazzo Madama e responsabile Istruzione della Lega.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione