Pittoni (LEGA), M5S non scopiazzi spot autopromozionali di Renzi

Stampa

"Questo venerdì i 5 Stelle hanno chiamato a Roma gli insegnanti precari per farsi spiegare di cosa hanno bisogno. Ma a quasi due terzi di legislatura pensavo conoscessero ormai a memoria le criticità che coinvolgono la categoria e quindi che tutte le energie venissero impiegate per cercare di correggere la situazione, non per spot autopromozionali. Mi preoccupano questi tentativi di scopiazzare Renzi, che prima di presentare la riforma della "Buona scuola" aveva fatto la stessa cosa, per poi modellare il provvedimento come andava meglio a lui.

"Questo venerdì i 5 Stelle hanno chiamato a Roma gli insegnanti precari per farsi spiegare di cosa hanno bisogno. Ma a quasi due terzi di legislatura pensavo conoscessero ormai a memoria le criticità che coinvolgono la categoria e quindi che tutte le energie venissero impiegate per cercare di correggere la situazione, non per spot autopromozionali. Mi preoccupano questi tentativi di scopiazzare Renzi, che prima di presentare la riforma della "Buona scuola" aveva fatto la stessa cosa, per poi modellare il provvedimento come andava meglio a lui. Capisco che c'è sempre un'elezione dietro l'angolo, ma vi prego: un capo di Governo che mette sistematicamente la raccolta del consenso davanti ai reali interessi dei cittadini, non è un bell'esempio". Lo dichiara Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur