Pittoni (Lega): insegnanti forzati a spostarsi al Nord

WhatsApp
Telegram

"Una migrazione forzata di massa, soprattutto da sud a nord, contro la stessa volontà degli insegnanti. Danno l'impressione di avere quest'obiettivo i messaggi ambigui del Governo sul piano di stabilizzazione previsto dalla legge 107/15 sulla scuola".

"Una migrazione forzata di massa, soprattutto da sud a nord, contro la stessa volontà degli insegnanti. Danno l'impressione di avere quest'obiettivo i messaggi ambigui del Governo sul piano di stabilizzazione previsto dalla legge 107/15 sulla scuola".

Lo afferma Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord. "Entro il 14 agosto – spiega Pittoni – i precari devono decidere se presentare o meno domanda per partecipare alle fasi B e C del piano straordinario di assunzioni. Unico appiglio: la possibilità di indicare, in ordine di preferenza, tutte le province italiane. Ma non c'è via d'uscita dal doverle indicare tutte e dal dover accettare, una volta presentata la domanda (pena la cancellazione dalle graduatorie), anche quella meno desiderata. E la scelta è diventata ancora più difficile dopo che il ministero dell'Istruzione, nelle FAQ pubblicate il 28 luglio, rispondendo a chi chiede se avrà conseguenze non presentare la domanda, ha utilizzato la formula “rimarrà in graduatoria fino alla loro soppressione”, invece che “fino al loro esaurimento”. Cosa – conclude Pittoni – che molti precari interpretano come un vero e proprio atto intimidatorio, nonostante la successiva smentita verbale del ministro".

Tutto sulle assunzioni

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff