Pittoni (Lega) chiede coinvolgimento di Draghi e spiegazioni sul no all’assegnazione provvisoria per i docenti bloccati dal vincolo quinquennale

Stampa

“Mi segnalano che in commissione Laura Castelli (M5s) ha espresso a nome del Governo parere contrario all’emendamento che restituirebbe almeno l’assegnazione provvisoria alle docenti, madri di bambini piccoli, vittime del vincolo quinquennale che le allontana per lunghi periodi dalla famiglia, col risultato che molte rinunciano all’incarico lasciando scoperti interi territori. È realmente il parere del Governo e quindi anche del ministro dell’Istruzione?”

Se lo chiede il senatore Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Scuola della Lega e vicepresidente della commissione Cultura al Senato, in occasione dell’audizione del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi che, al di là di qualche battuta, si è riservato di rispondere in maniera più articolata una volta acquisiti tutti gli elementi.

Chiedo, inoltre, se non ritenga opportuno coinvolgere il premier per rendere concreto l’impegno a garantire tutti gli insegnanti in cattedra a settembre, visto che le opzioni sul tavolo sono divergenti per cui non c’è possibilità di sintesi: si va da una parte o si va dall’altra. E una delle due è già stata testata nell’anno scolastico in corso con i risultati (disastrosi) che conosciamo. Mentre l’altra, pur largamente condivisa dagli interessati, è osteggiata da una parte della maggioranza“, conclude Pittoni.

Docenti precari, Bianchi: “Assunzione regolare e continua con riconoscimento titoli e merito” [VIDEO]

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur