Pittoni (Lega): Azzolina impegnata contro i precari dimentica la scuola

Stampa

“Settembre è dietro l’angolo. La scuola vorrebbe ripartire. Ma il ministro Azzolina – impegnata a produrre norme contro i precari – ha scaricato ogni responsabilità su enti locali, dirigenti scolastici e famiglie.

Di conseguenza non si sa ancora se e quali spazi (e docenti) si troveranno per quel milione di alunni che, per il distanziamento, non potranno essere accolti nelle attuali strutture. Non c’è traccia della trattativa da noi sollecitata dopo che le paritarie si sono offerte di mettere a disposizione delle statali parte dei loro edifici. E a settembre le nuove procedure, oltre a non garantire la disponibilità degli insegnanti titolari necessari, allo stato attuale non assicurano neanche quella dei supplenti”.

Lo dichiara il senatore Mario Pittoni, presidente della commissione Cultura a palazzo Madama e responsabile nazionale del dipartimento Scuola della Lega.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia