Pittoni: “Emendamento chiarirà l’accesso ai corsi di sostegno”

WhatsApp
Telegram

«All’art. 44 del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, convertito dalla legge 29 giugno 2022, n. 79, recante: “Ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”, all’alinea Art. 18-bis. (Norme transitorie per l’accesso al concorso e per l’immissione in ruolo), al comma 2, sostituire le parole “in possesso dell’abilitazione all’insegnamento e del titolo di studio valido per l’insegnamento” con le seguenti parole: “in possesso dell’abilitazione all’insegnamento o del titolo di studio valido per l’insegnamento congiunto al possesso dei 24 CFU previsti dalla norma”.

“È questo il testo dell’emendamento al primo provvedimento utile con cui chiariremo la reale intenzione del legislatore sulla questione dell’accesso riservato ai corsi di specializzazione di chi vanta almeno tre annualità di esperienza sul sostegno negli ultimi cinque anni”, dichiara il senatore Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a Palazzo Madama.

Poi aggiunge: “Per logica e continuità con la normativa precedente basterà cioè il possesso “o” dell’abilitazione “o” del titolo di studio valido. La “e” presente nel testo attuale è frutto di una svista (non nostra) nella fase di trascrizione della proposta da noi presentata, che si configura quindi come semplice errore materiale”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur