Pinneri (Usr Lazio) bacchetta i presidi: “Il lavoro non è ancora finito. Serve collaborazione”

Stampa

Il direttore dell’Ufficio scolastico regionale invita i dirigenti scolastici ad essere maggiormente collaborativi in vista del ritorno a scuola.

Bisogna capire che è arrivata l’ora della responsabilità, proprio ora sto scrivendo ai presidi che è il momento della massima collaborazione: siamo nel bel mezzo di una crisi mondiale, tutti stanno facendo sacrifici enormi e ne vengono chiesti ulteriori anche al mondo della scuola, dai presidi ai lavoratori, che hanno già fatto tantissimo, ci mancherebbe, ma adesso serve un altro pezzettino, il lavoro non è ancora finito, occorre un ultimo sforzo per riuscire nell’impresa, è necessario”, è il monito che Rocco Pinneri, direttore dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio, lancia sul Corriere della Sera ai dirigenti scolastici, che nei giorni scorsi hanno sottolineato le difficoltà di organizzare il ritorno a scuola degli studenti delle superiori.

A proposito delle difficoltà organizzative, Pinneri dice: “Io non nego che sia molto complicato comporre un orario, dice che peraltro non sarebbe il primo perché i nostri dirigenti da quest’estate non si sono mai fermati. Dico però che non è un’impresa impossibile, a maggior ragione se lo sforzo viene calato sulla realtà attuale: ci sono persone che muoiono, altre che non hanno la garanzia di un salario fisso e perdono il lavoro rischiando di non riottenerlo più. Quindi ripeto che questo sforzo in più è purtroppo necessario”.

Per quanto riguarda la quota di studenti che faranno lezione in presenza, il direttore dell’Usr Lazio ricorda: “Dal 16 si andrà tutti al 75% perché così è scritto nel decreto, altrimenti si rischia di violare un diritto soggettivo”.

Infine, secondo Rocco Pinneri, è indispensabile il ritorno in presenza: “Molto urgente, soprattutto per i ragazzi fragili, e non intendo i disabili ma chi è socialmente fragile, senza mezzi, povero: io posso dare loro un tablet ma non una nuova cameretta, non possiamo più permetterci di lasciare ancora questi ragazzi indietro

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora