Il magistrato Davigo: scuola crea pessimi studenti, nonostante impegno insegnanti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Piercamillo Davigo invidia i professori.

Loro passano tutta la vita a interrogare persone che non sanno niente e cercano di dire tutto. Lui, invece, passa tutta la sua vita a interrogare persone che sanno tutto e non vogliono dire niente.

La butta sull’ironia, a cui fa spesso ricorso quando parla in pubblico. Ad ascoltarlo questa volta erano i telespettatori del programma condotto da Massimo Gramellini, “Le parole della settimana“.

L’incipit ironico ha richiamato l’attenzione sul concetto molto più serio che, ad avviso di Davigo, la scuola italiana crea pessimi studenti pronti a coalizzarsi fra di loro a danno degli insegnanti, nonostante l’abnegazione dei professori e nonostante ci siano anche studenti per bene. In prospettiva saranno pessimi cittadini.

Piercamillo Davigo – Scuola

“La nostra scuola, come diceva l'onorevole Andreatta, crea pessimi studenti abituati a coalizzarsi tra di loro in danno degli insegnati”Piercamillo Davigo a #LeParole della SettimanaRai3 Massimo Gramellini Piercamillo Davigo

Posted by Le parole della settimana on Sunday, February 24, 2019

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione