Piemonte, Tar dice sì a Dad seconde e terze medie

Stampa

Il Tar del Piemonte ha respinto la richiesta di sospensiva d’urgenza dell’ordinanza del Piemonte sulla Didattica a distanza per le seconde e terze medie.

L’udienza camerale per la discussione in via ordinaria dell’istanza di sospensiva davanti all’intero Collegio è stata fissata per il 16 dicembre.

La Regione Piemonte, nonostante il passaggio a zona arancione, ha infatti deciso, con ordinanza del 28 novembre, di tenere le seconde e terze medie in Dad, lasciando invariate dunque le misure riguardanti la scuola. Il Dpcm del 3 novembre, in scadenza oggi, ha previsto le lezioni da remoto nelle zone rosse dalla seconda media. “Una scelta dolorosa” l’aveva definita Cirio, ma necessaria: “L’impatto in prossimità delle feste: escludendo il ponte dell’Immacolata e le vacanze di Natale, ci sono circa 15 giorni di scuola effettivi da qui all’Epifania. Due settimane in cui i ragazzi rischiano concretamente di tornare a contagiarsi nel pre e post scuola, portando poi il virus in famiglia proprio nel momento in cui si trascorrono giornate di festa con i propri parenti, a cominciare dai nonni”.

L’ordinanza del governatore Cirio è valida sino al 23 dicembre.

Piemonte, didattica digitale per seconda e terza media fino al 23 dicembre. Ordinanza

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora