Piemonte aiuta le scuole montane; fondi per pluriclassi e personale per l’Infanzia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le scuole nelle Langhe e quelle situate sulle Alpi piemontesi potranno fare affidamento su 528mila euro.

Sono le risorse messe a disposizione per il mantenimento e lo sviluppo dei servizi scolastici statali nel territori montani per l’anno scolastico 2019-2020.

La  cifra è stata approvata dalla Giunta regionale del Piemonte; gli uffici regionali dovranno predisporre i bandi destinati alle Unità montane, in accordo con gli istituti scolastici di riferimento.

La notizia è stata data dal sito ufficiale di Piemonte Informa dove viene precisato che il contributo potrà essere utilizzato per coprire i costi del personale delle scuole dell’Infanzia, primarie e secondaria con l’obiettivo del mantenimento dei plessi in situazione di sofferenza, per un importo massimo di 18 mila euro per istituto. I fondi saranno destinati anche alla razionalizzazione di particolari realtà pluriclasse per un importo massimo di 5.000 euro ciascuna per le scuole primarie e di 8.000 per le secondarie.

Come ricorda l’assessore alla Montagna, Carosso, “Il Piemonte ha un territorio che per il 53 per cento è montano e per la Giunta regionale è prioritario la cura e il rilancio di queste aree, spesso in difficoltà, attraverso azioni mirate e finalizzate a superare il gap che le separa dalla pianura. Perché questo accada è necessario che le popolazioni locali tornino a occupare e presidiare il territorio. Il raggiungimento di questo obiettivo è strettamente legato alla presenza di servizi, tra cui fondamentali sono le scuole. Per questo, tra gli interventi che intendiamo attuare a tutela delle comunità montane, abbiamo deciso di investire sull’istruzione, che è un presidio per riequilibrare le condizioni di vita delle popolazioni montane e di valorizzarne le risorse umane e culturali“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione