In Piemonte + 66 cattedre. Classe pollaio, problema risolto

Di
Stampa

66 insegnanti in più in Piemonte, derivanti dallo spostamento delle cattedre dalle Regioni del Sud, ma ne erano stati chiesti ben 160.

66 insegnanti in più in Piemonte, derivanti dallo spostamento delle cattedre dalle Regioni del Sud, ma ne erano stati chiesti ben 160.

E’ l’effetto del blocco degli organici voluto dall’art. 19 c.7 della legge 111 del 2011 che vuole gli organici bloccati. Quindi, anche se cresce il numero degli alunni, i docenti restano dello stesso numero.

Così capita che in una scuola di Torino viene a formarsi una classe di ben 45 alunni alla quale seguono le dovute e sacrosante proteste. Quindi la promessa del Sottosegretario Reggi che anticipa la risoluzione del problema con l’organico di Fatto, anzi, pronostica una estinzione del fenomeno "pollaio" con l’istituzione dell’organico di rete.

Detto fatto, in Piemonte + 66 insegnanti nell’organico di fatto, anche se la regione ne aveva chiesti 160, dato che l’aumento degli alunni è stato dello 0,21% rispetto allo scorso anno. Ma, Antonio Catania, vicedirettore dell’USR ha voluto rassicurare, classi pollaio? Con i 66 docenti "preoccupazione rientrata quasi del tutto".

Dal prossimo anno 1505 docenti precari del Sud a spasso

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur