Una piccola siriana di 10 anni è la maestra in un campo profughi

Stampa

Ha solo 10 anni, ma è già maestra, non per titolo, ma per vocazione.

Ha solo 10 anni, ma è già maestra, non per titolo, ma per vocazione.

Insegna ad altri piccoli rifugiati insieme a lei, in un campo libanese: si chiama Baraa Antar, la piccola profuga di 10 anni che vive con la famiglia nel campo di Ketermaya, nella regione dello Chouf, a sud di Beirut, e la sua scuola è all'ombra di una pineta nei pressi del campo e la cattedra è un tavolino, su cui poggia una piccola lavagna magnetica, mentre i bambini usano delle pietre per sedersi.

Insegna a scrivere in arabo e a parlare un po' di francese, sta imparando nelle scuole dei campi profughi: "Appena imparo qualcosa di nuovo, lo insegno agli altri bambini", racconta la piccola maestra, mentre i suoi alunni ripetono in coro: "Bonjour… comment ca va… merci…".

Insegna sempre con il sorriso dei suoi 10 anni e i suoi alunni seguono volentieri le sue lezioni.

Nel campo di Kefermaya vivono 400 famiglie di profughi siriani in difficili condizioni umanitarie e sanitarie. Sono distribuiti in 52 tende collocate su un terreno privato che è stato messo a disposizione da uno degli abitanti del villaggio. Secondo le stime ufficiali, sono un milione e 200mila i rifugiati siriani registrati in Libano, ma i dati non ufficiali parlano di almeno un milione e 600mila persone.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur