Piattaforma formazione neoimmessi in ruolo 2014: Indire scrive a OrizzonteScuola

di Lalla
ipsef

La Dirigente di Ricerca Area formazione Indire, Maria Chiara Pettenati, dopo aver letto i messaggi sul nostro forum e l'articolo con il quale ponevamo dei dubbi circa gli obiettivi della piattaforma, ci spiega come in soli due giorni siano stati gestiti 13.000 accessi alla piattaforma, e quali sono gli scopi della piattaforma, nell'ambito della formazione del personale neossunto.

La Dirigente di Ricerca Area formazione Indire, Maria Chiara Pettenati, dopo aver letto i messaggi sul nostro forum e l'articolo con il quale ponevamo dei dubbi circa gli obiettivi della piattaforma, ci spiega come in soli due giorni siano stati gestiti 13.000 accessi alla piattaforma, e quali sono gli scopi della piattaforma, nell'ambito della formazione del personale neossunto.

Ringraziamo calorosamente la Dirigente, auspicando una collaborazione volta a fornire assistenza al personale interessato.

"Gentile Lalla, ho letto con interesse il suo e gli altri numerosi interventi presenti sul forum di orizzontescuola.it.

Credo che siano necessari alcuni chiarimenti preliminari: quest'anno tutti gli insegnanti neoassunti hanno frequentato corsi e attività in presenza organizzati dagli Uffici Scolastici Regionali.

La piattaforma INDIRE è l'ultimo step del percorso di formazione obbligatorio, ed è stata elaborata per consentire ai docenti di tirare le fila e poter fare un primo bilancio delle proprie competenze, tramite una riflessione approfondita sul singolo percorso professionale.

L'applicativo dà la possibilità di documentare le varie fasi dell'esperienza svolta – dalla progettazione fino alla sua realizzazione – e mette ogni insegnante in condizione di poter stampare la famosa “tesina”, che quest'anno consiste proprio nella documentazione dell'esperienza condotta sotto la guida del tutor della scuola.

Il software ha quindi lo scopo, ribadisco, di guidare l'insegnante nella riflessione finale sul suo anno di prova e aiutarlo a confezionare l'esperienza condotta.

INDIRE, inoltre, ha messo a disposizione degli insegnanti un repository di contenuti digitali utili per l'autoformazione: si tratta di una vera e propria biblioteca di proposte che ciascun docente è libero di utilizzare da subito e di cui potrà continuare a usufruire nella prosecuzione della propria attività didattica. Dal punto di vista tecnico, mi preme sottolineare che in soli due giorni abbiamo registrato oltre 13.000 accessi alla piattaforma, riuscendo a garantire il 100% di uptime dei server. Tutte le risorse dell'Istituto sono impegnate per offrire un servizio affidabile e fruibile: per questo, ringrazio fin d'ora per ogni contributo costruttivo che verrà preso in debita considerazione.

Maria Chiara Pettenati
Dirigente di Ricerca Area formazione Indire
"

L'articolo su OrizzonteScuola.it #labuonascuola. Nuova piattaforma Indire per neoassunti: che delusione!

Il forum di discussione e confronto per i neoimmessi in ruolo

Versione stampabile
anief
soloformazione