Piattaforma bonus 500 euro, dove sono gli esercenti?

WhatsApp
Telegram

L’applicazione web carta del docente è ormai online, come abbiamo riferito in diversi nostri articoli, per cui tutto sembrerebbe pronto affinché i docenti possano accedervi, previo ottenimento del codice SPID, e quindi procedere agli acquisti che reputano maggiormente necessari per la loro formazione e auto aggiornamento.

Carta docente bonus 500 euro, il sito è online. Docenti si possono registrare

Il Miur ha inoltre messo a disposizione un Call Center per eventuali problemi tecnici, che i docenti potrebbero riscontare una volta entrati in piattaforma.

Abbiamo utilizzato il condizionale “sembrerebbe pronto affinché i docenti possano accedervi…”, in quanto già abbiamo diverse segnalazioni in merito agli enti e agli esercenti registrati, presso i quali i docenti potranno effettuare i loro acquisti.

Il Miur ha comunicato che “Sono già oltre 9.000 gli enti e gli esercenti accreditati sulla piattaforma”. Ma di quali enti ed esercenti stiamo parlando?

Poniamo la suddetta domanda, in quanto su FB la nostra pagina è stata “inondata” di commenti critici al riguardo, poiché gli esercenti, presso i quali acquistare quanto previsto dalla normativa, sono pari a zero nella maggior parte delle città o al massimo uno. Da qui le lamentele degli insegnanti che aspettavano da tempo l’avvio del sistema per procedere.

Riportiamo alcuni commenti:

“magari vi chiediamo di verificare e farci sapere in qualche modo se nei prossimi giorni gli esercenti aumenteranno. Grazie”.

“Che sistema,chi l’ha inventato è un genio, a parte che in quasi tutte le città indica zero esercenti che hanno aderito,on line idem, ma la cosa più scandalosa è che non ti fa vedere nemmeno gli esercenti dei paesi limitrofi!!! Mi sembra più una caccia a chi ha aderito che una ricerca di cosa acquistare!!!!”

Come incasinare un sistema che era facilissimo da utilizzare. Bravi!

Nel comune di MILANO esercenti ( hardware e software) 0 Speriamo nei prossimi mesi

“Anche a Pistoia solo una libreria…ma ! diamogli tempo”

sia fisicamente che on line gli esercenti che hanno aderito sono pari a 0. Per comprare qualcosa come si fa?

Per leggere tutti i commenti clicca qui.

Certo, i nostri lettori si sono dimostrati puntualissimi riguardo sia alla precedente registrazione per ottenere lo SPID sia alla registrazione sull’applicazione ministeriale, tuttavia non possiamo condannarli per questo e nemmeno per le loro deluse aspettative. Ci si aspettava, infatti, che con la piattaforma online si sarebbe potuto procedere tranquillamente agli acquisti desiderati e ritenuti necessari.

Forse non ha sbagliato OS.it a consigliare di spendere il bonus entro il 30 novembre, in modo da poter procedere agli acquisti tradizionalmente e rendicontarli come lo scorso anno scolastico presso le segreterie scolastiche.

Auspichiamo che nel corso del tempo gli esercenti aumentino, in modo da soddisfare tutte le esigenze formative dei docenti.
Bonus 500 euro. Anteprima: come generare i buoni spesa, indicazioni MIUR

Bonus 500 euro: come rendicontare somme spese entro il 30 novembre. Nota Miur

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur