Piano triennale per la prevenzione 2022-24: diverse le attività Inail per le scuole e gli studenti inseriti nei PCTO

WhatsApp
Telegram

E’ stato pubblicato il Piano triennale per la prevenzione 2022-24, in cui l’Inail definisce previsioni di sviluppo delle politiche di prevenzione di medio-lungo periodo, in linea con la strategia europea per la salute e sicurezza sul lavoro 2021-2027 e con l’Agenda Onu 2030. Nel Piano spazio anche alla scuola. Tra i progetti formativi elaborati da Inail, indirizzati alle scuole, viene segnalato “Informazione in…sicurezza? take-it-easy, il futuro è nelle tue mani”, destinato alle
scuole secondarie superiori.

Il progetto si è svolto nelle scuole che vi hanno aderito e i materiali didattici comprendono all’interno del modulo
sul rischio chimico la tematica del consumo di alcol e droghe.

Il Piano prevede attività formative specifiche per le scuole con il fine di stimolare negli studenti, futuri lavoratori, la “consapevolezza dell’importanza di comportamenti sempre corretti e sicuri in ogni momento della vita, nonché nel corpo
docente e nel management”.

Nello sviluppo della propria attività istituzionale, l’Inail, in particolare con il coinvolgimento del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ha sviluppato nel tempo -si legge nel Piano -progetti finalizzati alla promozione della cultura della sicurezza sul lavoro tra i giovani allo scopo di contribuire a creare un saldo legame tra il mondo della scuola e quello del lavoro, obiettivi da sempre prioritari per l’Istituto.

Sono state organizzate in particolare specifiche iniziative formative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro da destinare agli studenti inseriti nei percorsi di alternanza scuola lavoro ordinamentali previsti dalla legge 107/2015, equiparati ai lavoratori ex art. 2 comma 1 lettera a) del d.lgs. 81/2008, in primo luogo del corso di formazione generale – della durata di quattro ore – da erogare ai sensi dell’art. 37 del d.lgs. 81/2008 e dell’Accordo Stato Regioni 121/2011, in modalità e-learning.

Dopo una prima sperimentazione avvenuta presso alcune scuole, il corso – spiega l’Inail – , denominato “Studiare il lavoro: la tutela della salute e della sicurezza per gli studenti in Alternanza Scuola Lavoro – Formazione al Futuro”, a partire dai primi mesi del 2018 è stato reso in forma gratuita a tutti gli Istituti scolastici, per sostenere l’onere di formazione a proprio carico nei confronti degli studenti equiparati a lavoratori, sulla piattaforma del MIUR, ora Ministero dell’istruzione, dedicata all’Alternanza scuola lavoro (“Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”, come ridenominata dalla l. 30
dicembre 2018, n. 145, comma 784) ed è attualmente fruito da parte di numerose scuole del territorio nazionale“.
Ad oggi riguarda il coinvolgimento di oltre 370.000 studenti.

Inoltre, nel 2021 l’Inail è entrato a far parte della “Green Community”, la rete nazionale voluta dal Ministero dell’istruzione, aderendo con la proposta di tre progetti dedicati al mondo della scuola, che in prospettiva potranno essere integrati con ulteriori iniziative realizzate dalle strutture centrali e regionali.
Attraverso la piattaforma del Ministero dedicata all’iniziativa, tali progetti sono stati resi disponibili alle istituzioni scolastiche.

Il 26 maggio 2022 è stato infine sottoscritto il Protocollo di intesa di durata triennale tra Ministero dell’istruzione, Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ispettorato nazionale del lavoro e Inail avente ad oggetto la realizzazione di iniziative congiunte di sensibilizzazione sulle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, rivolte al mondo della scuola.

Piano triennale per la prevenzione Inail

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri