A piano straordinario di immissioni in ruolo nel 2015 corrisponda piano straordinario mobilità interprovinciale

WhatsApp
Telegram

Il Comitato "Docenti Immobilizzati" chiede di subordinare il piano straordinario di immissioni in ruolo ad un altrettanto piano straordinario di mobilità interprovinciale.

Il Comitato "Docenti Immobilizzati" chiede di subordinare il piano straordinario di immissioni in ruolo ad un altrettanto piano straordinario di mobilità interprovinciale.

Dopo aver lottato contro il vincolo di permanenza per 5 anni nella provincia di immissione in ruolo e aver ottenuto, con l'emendamento dell'Onorevole Malpezzi del 2013, la riduzione del blocco della mobilità dai 5 ai 3 anni, c’è il rischio – affermano i docenti interessati – che venga nuovamente violato il diritto dei lavoratori a trasferirsi e vengano negati i ricongiungimenti tra genitori e figli, tra coniugi, tra familiari.

Gli insegnanti chiedono dunque che

1. Il piano straordinario di assunzioni vada subordinato, in fase di realizzazione, a un piano straordinario di mobilità.

2. Tutto l’organico di diritto e l’organico funzionale vada utilizzato prioritariamente per i trasferimenti e che qualunque opzione per la nuova assunzioni, in sede di convocazione o di consultazione preventiva, vada fatta evidenziando che i trasferimenti dal 1 settembre 2015, avranno la priorità.

3. Sia definitivamente eliminato il vincolo triennale nella mobilità, figlio di una stagione politica ormai tramontata e teso a limitare la libera circolazione dei dipendenti statali sul territorio attraverso meccanismi farraginosi e alieni allo spirito e al dettato costituzionale.

4. Sia garantito ogni anno un certo numero di posti per i trasferimenti e le assegnazioni provvisorie/utilizzazioni.

L'unico sindacato ad aver organizzato una proposta su questo argomento è l'Anief, che guarda anche ai futuri neo immessi in ruolo, per i quali propone di modificare la legge che prevede la possibilità di richiedere la mobilità interprovinciale dopo 3 anni dall'immissione in ruolo giuridica, legandola al solo anno di "straordinariato", il cosiddetto "anno di prova". 150mila insegnanti da assumere nel 2015. Anief chiede mobilità dopo l'anno di prova

E' ancora utile legare il docente al territorio (non certo alla scuola) per 3 anni prima di poter cominciare a richiedere la mobilità?

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur