Piano Scuola Estate, 35 euro il compenso ai docenti per l’attività laboratoriale

Stampa

Il Piano Scuola Estate è in queste settimane al centro del dibattito nel paese: non solo all’interno dei collegi docenti e consigli di istituto, ma anche all’interno delle famiglie e tra gli studenti stessi, Tra scettici e favorevoli, sono quasi 6.000 le scuole che hanno aderito alla tranche dei progetti PON entro il 21 maggio.

I compensi

Le risorse derivanti da “DECRETO SOSTEGNI” (Art. 31, comma 6 del D.L. 22 marzo 2021, n. 41) e CONTRASTO DELLE POVERTÀ EDUCATIVE (D.M. 2 marzo 2021, n. 48 – ex L. 440/1997)  possono essere utilizzate per liquidare compensi accessori al personale scolastico (sia docenti che personale A.T.A.) eventualmente coinvolto nella progettazione e realizzazione delle iniziative.

La retribuzione da corrispondere dovrà essere definita in funzione della specifica tipologia di iniziativa attivata utilizzando i parametri definiti dai CCNL.

ES. per i docenti la tabella n.5 allegata al CCNL scuola 2006-09 distingue tre tipologie di compenso orario lordo tabellare per prestazioni aggiuntive all’orario d’obbligo:

1) Ore aggiuntive per corsi di recupero da liquidare in 50 euro;
2) Ore aggiuntive di insegnamento da liquidare in 35 euro;
3) Ore aggiuntive non di insegnamento da liquidare in 17,50 euro.

ES. nel caso di attività laboratoriali, si potrà prevedere una retribuzione del personale docente in relazione a quanto previsto per le “Attività aggiuntive di insegnamento”, per un importo orario pari a 35 euro.

ATTENZIONE: Le ore aggiuntive per corsi di recupero da liquidare in 50 euro non sono invece da confondere con le attività di “rinforzo e potenziamento” previste dal Piano Estate. Si riferiscono infatti esclusivamente agli alunni della scuola di II grado per cui è stata disposta la “sospensione del giudizio” in sede di scrutinio finale e per i quali il consiglio di classe, sulla base di criteri preventivamente stabiliti, procede ad una valutazione della possibilità dell’alunno di raggiungere gli obiettivi formativi e di contenuto propri delle discipline interessate entro il termine dell’anno scolastico, mediante lo studio personale svolto autonomamente o attraverso la frequenza di appositi interventi di recupero (D.M. 80/2007 e O.M. 92/2007). Pertanto, tali eventuali attività di recupero, retribuite con 50 euro, non possono riguardare nessuna delle attività del Piano Estate.

Piano Scuola Estate 2021, la partecipazione non porta punteggio a docenti e ATA precari

Scuola Estate 2021: no obbligo adesione, compensi, diritti docenti e ATA precari, riunioni e ferie dopo il termine delle lezioni [SCHEDA UIL]

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi