Piano Nazionale Scuola Digitale, fino al 15 giugno aperta la consultazione pubblica

WhatsApp
Telegram

C’è tempo fino al prossimo 15 giugno per partecipare alla consultazione pubblica sul nuovo Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

Lo fa sapere il Ministero dell’Istruzione e del Merito che informa come la consultazione, che si svolgerà sul portale governativo partecipa.gov.it, è rivolta in particolare a docenti, genitori, dirigenti, direttori SGA, personale amministrativo e personale tecnico della scuola.

L’aggiornamento del PNSD fa parte del percorso di innovazione e qualificazione del sistema scolastico, che accompagna le scuole e i docenti, attraverso un approccio sistemico, nella transizione verde e digitale.

L’obiettivo è quello di costruire una strategia in merito ai processi di innovazione, in una cornice di senso organica verso cui far convergere il vasto repertorio di iniziative e progetti di innovazione, per migliorare l‘esperienza didattica, innalzare le competenze degli studenti e i risultati di apprendimento, sostenendo il successo formativo.

Il Piano, si legge sulla pagina dedicata del Ministero, concorre alla realizzazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Goal 4 e 10), del Piano di azione per l’istruzione digitale 2021-2027 della Commissione europea e si ispira ai quadri europei di riferimento (DigComp.Org, DigComp.Edu e DigComp 2.2).

Inoltre, è inserito nella Strategia nazionale per le competenze digitali e integra le risorse previste dal Piano Scuola 4.0 e da PA digitale 2026.

Il PNSD sarà un documento di indirizzo navigabile, proprio perché, pur partendo da un impianto definito, vuole essere uno strumento adattivo, versatile e dinamico, aperto a un processo di collaborazione partecipativa continua.

Il Piano, infine, sarà articolato in tre macroaree: Didattiche, Gestione dell’innovazione, Azioni di sistema, che sono prospettive funzionali alla definizione di specifici percorsi di lavoro.

QUESTIONARIO

NOTA

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA