Piano Estate, Serafini (Snals): “Si sovrappone ad altre iniziative, scuole e dirigenti scolastici al collasso”

WhatsApp
Telegram

“L’ultima iniziativa del MIM relativa al Piano estate, esteso anche al prossimo anno scolastico, si colloca nel solco di analoghe iniziative in corso in tutte le scuole che già prevedono interventi co-curriculari in accordo con enti ed agenzie del territorio. La moltiplicazione di attività di medesima tipologia e finalizzate allo stesso scopo rischia di rendere ancora più difficile il raggiungimento dei target previsti dal PNRR, ad esempio quelli connessi alla riduzione dei divari ed al contrasto della dispersione”. Così Elvira Serafini, segretario generale dello Snals-Confsal

“Tra l’altro il periodo estivo vede le scuole concentrate sugli adempimenti di fine anno e sulle procedure finalizzate al regolare avvio del prossimo anno scolastico – evidenzia – I dirigenti scolastici ed il personale della scuola sono ormai sottoposti ad uno stress continuo e sistematico a causa del moltiplicarsi costante di richieste e adempimenti burocratici, provenienti anche altre amministrazioni, che incidono sulle loro condizioni di via e di lavoro in maniera pesante ed evidente“.

Ritenendo di rappresentare il disagio di tutti i dirigenti scolastici e del personale della scuola – sottolinea Serafini – invito il Ministro Valditara a considerare con estrema attenzione il varo di nuove iniziative che potrebbero trovare le scuole nelle condizioni di non potervi aderire. Auspico che le risorse disponibili, circa 400 milioni di euro, siano utilizzate a supporto delle ordinarie attività didattiche e di quelle già in corso per gli interventi previsti dalla Missione 4 del PNRR“.

Piano Estate, 400 milioni di euro alle scuole. Valditara: “La scuola sia punto di riferimento tutto l’anno. Sì alle sinergie con associazioni ed enti locali

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri