Piano estate: la piattaforma MONITOR/PIMER sul SIDI. Spazi laboratoriali STEAM, scarica esempio di regolamento

Stampa

Giungono numerose richieste relative alla gestione della piattaforma Monitor/Pimer per il Piano scuola estate 2021. La piattaforma è stata realizzata dal Ministero dell’Istruzione per consentire, da un unico punto d’accesso, la gestione di tutte le fasi del processo di partecipazione ai progetti nazionali finanziati: dalla pubblicazione dei bandi da parte delle Direzioni Generali competenti, alla presentazione delle candidature da parte delle Istituzioni scolastiche, fino alla rendicontazione delle spese e l’erogazione dei relativi saldi.

Il sito sul quale collegarsi
Ecco il link del sito al quale collegarsi per accedere alla piattaforma Pimer – Sidi.

https://miurjb8.pubblica.istruzione.it/pimer/indexcontesti

La nota n. 9453 del 29 aprile 2019

La nota n. 9453 del 29 aprile 2019 il MIUR ha attivato la piattaforma PIMER che consente, come detto, una gestione uniforme e integrata delle fasi di pubblicazione dei bandi, presentazione dei progetti da parte delle istituzioni scolastiche, assegnazione ed erogazione dei fondi da parte dell’Amministrazione centrale.

La Piattaforma consente, inoltre, di semplificare la rendicontazione delle spese dei progetti da parte delle Istituzioni Scolastiche attraverso l’utilizzo di un unico documento che integra i quattro documenti attualmente previsti sul preesistente sistema. Per accedervi: “Gestione Finanziario-Contabile – Piattaforma di monitoraggio e rendicontazione”.

La gestione uniforme e integrata delle fasi di pubblicazione dei bandi

La Nota prot. n. 9453 del 29 aprile 2019 prevede, infatti, che in coerenza con le esigenze di semplificazione e di gestione unitaria di tutte le fasi attraverso le quali le Istituzioni scolastiche accedono a progettualità con fondi provenienti dallo Stato, si comunica che è disponibile su SIDI, sotto Gestione Finanziario-Contabile – Piattaforma di monitoraggio e rendicontazione, una nuova versione della stessa piattaforma che consentirà una gestione uniforme e integrata delle fasi di pubblicazione dei bandi, presentazione dei progetti da parte delle istituzioni scolastiche, assegnazione ed erogazione dei fondi da parte dell’Amministrazione centrale.

Un unico documento che integra i quattro documenti attualmente previsti sul preesistente sistema

La Piattaforma consente, inoltre, di semplificare la rendicontazione delle spese dei progetti da parte delle Istituzioni Scolastiche attraverso l’utilizzo di un unico documento che integra i quattro documenti attualmente previsti sul preesistente sistema (cd. PiMeR). Le Istituzioni Scolastiche che hanno completato la rendicontazione con il visto da parte del Revisore Contabile potranno visualizzare i modelli compilati e firmati digitalmente sul nuovo sistema. Le Istituzioni Scolastiche che non hanno completato il processo di rendicontazione con il visto del Revisore dovranno utilizzare il nuovo sistema per documentare tutte le fasi del progetto.

I manuali

Sulla Home Page della piattaforma sono disponibili i manuali per le diverse tipologie di utenti ed è disponibile una funzione di Assistenza attraverso la quale le Istituzioni Scolastiche potranno richiedere supporto nelle fasi di compilazione dei progetti e di rendicontazione delle spese. Infine, si comunica che oltre al consueto canale di Help Desk Amministrativo-Contabile disponibile su SIDI-Gestione Finanziario Contabile, è stata attivata, per quesiti inerenti la piattaforma in oggetto, la seguente casella di posta elettronica dedicata:
[email protected]

Monitor/Pimer: le esigenze delle scuole

Il processo di gestione dei finanziamenti alle Scuole, legati a normative come la legge 440/97, coinvolge diversi attori (Direzioni Generali del MIUR, Uffici scolastici Regionali, Istituzioni scolastiche e Revisori dei conti) e ha previsto, fino all’implementazione di Monitor/Pimer, lo svolgimento di numerose attività in modalità cartacea (ad esempio, la gestione dei bandi da parte le Direzioni competenti, la valutazione delle candidature delle Scuole, la rendicontazione delle spese, ecc.). Questo ha determinato elementi di criticità legati, ad esempio, alla:

  • Assenza di informazioni puntuali e certificate
  • Difficoltà nel monitoraggio dello stato di realizzazione dei progetti
  • Difformità nella gestione delle procedure di rendicontazione.

Il processo di gestione dei finanziamenti

Con l’obiettivo di tendere ad un approccio sistematico, efficiente ed efficace della gestione dei finanziamenti, è stata progettata ed implementata una piattaforma per il monitoraggio e la rendicontazione delle diverse progettualità che le Scuole attivano. Con tale piattaforma è possibile, da un unico punto d’accesso, gestire tutte le fasi del processo di avvio di un progetto a valere su uno specifico decreto.

Gestione bandi

La piattaforma gestisce le fasi di redazione del bando, compilazione dei progetti e gestione degli stessi (valutazione proposte, decreti di aggiudicazione, ecc.).

Gestione erogazione e rendicontazione

La piattaforma gestisce le fasi di caricamento delle liste di assegnazione, impegno delle somme sui relativi capitoli di spesa, erogazione dell’acconto, gestione dei modelli di rendicontazione delle spese ed erogazione del saldo.

Monitor/Pimer: i principali risultati ottenuti

  • Semplificazione e standardizzazione delle modalità di lavoro su tutto il territorio nazionale
  • Riduzione dei tempi di lavoro attraverso l’automazione dei processi
  • Disponibilità di dati certificati, completi e attendibili, resi in modo tempestivo ed informatizzato.

Laboratori STEM per PNSD

Pubblicato l’Avviso ministeriale PNSD 2021 – Spazi laboratoriali STEM con scadenza 27/06/21.
Il Decreto del Ministero dell’istruzione 30 aprile 2021 n. 147 prevede un investimento di oltre 66 milioni di euro a cui sono da aggiungere, sempre per l’anno 2021, altri 35 milioni destinati alla formazione dei docenti e del personale scolastico, per un totale di 101 milioni di euro.

Obiettivi del bando

  • Allestimento di Spazi laboratoriali e strumenti per le STEAM
  • Potenziamento competenze digitali STEAM
  • Azione #28 Piano Nazionale Scuola Digitale
  • Premio scuola digitale
  • Percorsi formativi per il personale scolastico
  • Spunti per possibili approfondimenti pedagogico didattici.

Un esempio di Aula S.T.E.A.M.

l’Istituto Scolastico Comprensivo Forte dei Marmi ha realizzato nel suo istituto un’aula S.T.E.A.M. L’istituto presieduto dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvia Barbara Gori si colloca tra i pochi in Italia a possedere, nel ciclo di base, un’aula del genere. Una rarità e una preziosità. 

Descrizione del progetto “Aula S.T.E.A.M.” e Regolamento

Si tratta di un unico ambiente didattico e laboratoriale digitale situato presso la Scuola Secondaria di primo grado “Ugo Guidi” collegato a diversi progetti di innovazione didattica, previsti nel Piano dell’Offerta Formativa. L’ambiente consiste in un’aula multidisciplinare e multimediale articolata in “spazi di apprendimento” e “risorse digitali”, basata su principi e pratiche didattiche innovative, su metodologie quali il cooperative learning e il learning by doing e sull’interconnessione orizzontale fra aree di conoscenza e discipline. L’ambiente è caratterizzato da flessibilità, adattabilità, multifunzionalità e mobilità, connessione continua con informazioni e persone, accesso alle tecnologie, alle risorse educative aperte, al cloud, apprendimento attivo e collaborativo, creatività, utilizzo di molteplici metodologie didattiche innovative. Tali spazi si configurano come ambienti smart per la didattica, ecosistemi di apprendimento che rafforzano l’interazione studenti-docenti-contenuti-risorse. L’Istituto ha anche adottato un apposito Regolamento molto ben strutturato.

Regolamento-aula-steam

Insegnare Steam nelle scuole: aspetti teorici e proposte pratiche – 2°Edizione

Speciale Piano Estate

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur