Piano d’intervento per la riduzione dei divari territoriali in istruzione e formazione sulle competenze di base: iscrizioni dei docenti del primo ciclo. Scadono il 20 marzo 2023

WhatsApp
Telegram

Nell’ambito del “Piano d’intervento per la riduzione dei divari territoriali in Istruzione – Formazione sulle competenze di base” (codice progetto: 10.2.7.A4-FSEPON-INDIRE-2021-1), l’INDIRE (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa) ricorda che dal 14 al 20 marzo rimarranno aperte le iscrizioni per i docenti della scuola primaria di italiano, inglese e matematica (in realtà, dunque, per quasi tutti, stante la circostanza che i docenti della Primaria insegnano quasi tutte le discipline) in servizio presso gli Istituti Comprensivi di alcune regioni in particolare, nella fattispecie, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia elencate nell’Allegato 2 al Decreto del Ministro dell’istruzione (ora anche del Merito) del 24 giugno 2022, il numero 170, attinente alla ripartizione delle risorse fra le istituzioni scolastiche per il contrasto alla dispersione nell’ambito dell’Investimento 1.4 del PNRR per la riduzione dei divari territoriali. Sempre lunedì al 20 marzo è rinviato il termine per l’iscrizione dei docenti della Secondaria di Primo Grado.

Nel caso specifico relativo a questo ordine l’INDIRE fa presente che per quest’ordine di scuola è ancora possibile accogliere solo le adesioni per Inglese e Matematica; di contro le disponibilità dei posti relativi all’italiano sono ormai in via di esaurimento.

Caratteristica dei corsi

I corsi, che partiranno entro il 27 marzo, avranno una durata di circa 3 mesi per un complessivo totale di ore di 30. Saranno accolti in formazione più di 5.000 docenti. L’azione formativa proposta da INDIRE è ancorata alle dimensioni dell’innovazione metodologico-didattica, della sperimentazione, della riflessione e della condivisione relativa all’agire professionale, comprendendo:

l’approfondimento sulle discipline, sulla metodologia e sulla mediazione didattica;

la condivisione e lo scambio di esperienze tra pari;

il confronto con esperti delle discipline sull’innovazione didattica;

la progettazione e la sperimentazione di brevi percorsi per l’innovazione delle pratiche didattiche.

Articolazione del modello formativo

Il modello formativo, elaborato sulla base delle esperienze di ricerca e formazione dell’Istituto, si articola in 4 fasi:

  • Fase 1 – Autoanalisi e analisi del contesto: Analisi delle criticità, dei bisogni in relazione ai contesti dei corsisti; confronto delle esperienze. Approfondimento disciplinare e metodologico.
  • Fase2 – Progettazione intervento didattico: Individuazione delle soluzioni; progettazione dell’intervento da realizzare in classe.
  • Fase 3 – Attuazione in aula con gli studenti: Realizzazione in classe della progettazione, riflessione in itinere (diario, confronto con i pari).
  • Fase 4 – Restituzione: Condivisione relativa alle attività svolte e obiettivi raggiunti, bilancio finale.

La “comunità” e l’ambiente online proposto e organizzato da INDIRE

L’ambiente online proposto e organizzato da INDIRE si propone come “comunità” che ha come presupposto la realizzazione collaborativa di conoscenza, la condivisione di pratiche e lo scambio di feedback tra pari. I docenti in fase di formazione saranno accompagnati in questo percorso da taluni esperti disciplinari e da circa 100 tutor, selezionati e formati da INDIRE. L’ambiente è formato da una parte comune a tutti i docenti selezionati partecipanti e da alcune classi di tipo virtuale. La parte, per così dire “comune”, accoglierà un archivio di 347 materiali formativi e didattici. Si tratta, indubbiamente, del risultato della ricerca dell’Ente e/o di collaborazioni qualificate, incentrati su taluni importanti temi chiave del curricolo delle tre discipline e altri materiali aventi un taglio tipicamente metodologico didattico basato sugli approcci innovativi proposti, oltre a talk tematici tenuti da esperti e a una spazio community. Le classi virtuali presenteranno alcuni strumenti sincroni e asincroni per il lavoro collaborativo e la condivisione di documenti del corso. Una vera e grande novità che appassionerà – ne è certo lo staff scientifico di INDIRE – i docenti partecipanti.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso