Piano diffusione LIM a.s. 2011

di redazione
ipsef

MIUR – “Linee guida piano acquisto Lavagne Interattive Multimediali (LIM) primaria e secondaria di secondo grado” E. F.2010 (Nota prot.n. 2926 del 27 maggio 2011)

MIUR – “Linee guida piano acquisto Lavagne Interattive Multimediali (LIM) primaria e secondaria di secondo grado” E. F.2010 (Nota prot.n. 2926 del 27 maggio 2011)

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi
Ufficio V

Roma, 27 maggio 2011

Oggetto: Piano nazionale scuola digitale
"Linee guida piano acquisto Lavagne Interattive multimediali (LIM) primaria e secondaria di secondo grado" E. F.2010

Premessa

Il Piano Scuola Digitale tramite l’azione LIM mira alla diffusione capillare delle tecnologie nelle attività didattiche per influire favorevolmente sulla comunicazione e sui processi di insegnamento ed apprendimento. Si sottolinea l’importanza dell’installazione della LIM all’interno della classe per la costruzione di un ambiente di apprendimento adeguato allo sviluppo di una didattica centrata sullo studente e sui suoi bisogni, nell’ambito della società dell’informazione e della conoscenza.
Le presenti indicazioni intendono fornire un sostegno alle istituzioni scolastiche impegnate nella realizzazione delle attività previste dal Piano di diffusione delle Lavagne interattive multimediali e.f. 2010. In dettaglio si forniscono indicazioni per la stesura degli accordi di rete, dei capitolati tecnici, per la scelta delle procedure di gara e le attività dei gruppi locali.

Accordi di rete

Cosi come specificato nella nota n. 4612 del 18/11/ 2010 si ritiene opportuno che le istituzioni scolastiche procedano con Accordi di Rete ai sensi del D.P.R. 275/1999, al fine di ottimizzare le risorse e condividere la scelta della configurazione del Kit tecnologico. Si precisa che detti accordi devono avere per oggetto soltanto la parte organizzativa e gestionale, mentre gli aspetti finanziari saranno gestiti come previsto dal D.I. 44 del 2001. Al fine di evitare la parcellizzazione della domanda e favorirne l’aggregazione, si ribadisce che le reti saranno esclusivamente quelle già individuate dagli UU. SS. RR e che non sarà possibile per le istituzioni scolastiche procedere singolarmente all’acquisto del set tecnologico. Si comunica inoltre che altre iniziative messe in atto da questa Direzione generale saranno indirizzate esclusivamente alle scuole in rete. In allegato si fornisce una ipotesi di accordo da condividere con i gruppi di lavoro locali. (Allegato n. 1)

Capitolato tecnico

Questa Direzione generale, in sinergia con il Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali, l’A.N.S.A.S e Consip, ha elaborato un documento utile alla stesura del capitolato tecnico (Allegato n. 2) per meglio individuare sia i requisiti tecnici del Kit in base ai fabbisogni didattici sia i servizi a supporto della fornitura.

Procedura di gara

Al fine di tutelare le istituzioni scolastiche, di rendere trasparenti le procedure di acquisto e monitorare in itinere l’intero processo si ritiene utile l’utilizzo del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione.
A tal proposito si informa che la procedura elettronica messa in atto con supporto di Consip per l’acquisto delle LIM nelle annualità precedenti , ha soddisfatto interamente la domanda, innescato sinergie che hanno fatto sistema e valorizzato l’autonomia scolastica. Si allega al riguardo la relazione finale Consip con annesso il quadro sinottico dei dati aggiornato al 31-12-2010 (Allegato n .3)

Disciplinare di gara

Le linee guida al disciplinare di gara consentono di definire le specifiche delle condizioni contrattuali. In particolare nel disciplinare vengono definite le modalità di attuazione della procedura di gara, eventuali specificità della fornitura e gli adempimenti che fanno capo al punto ordinante ed ai fornitori. Si fa presente che le modalità di aggiudicazione delle gare sono al prezzo più basso ai sensi dell’art. 82 del D.Lgs.n. 163/2006 oppure in alternativa all’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs.n. 163/2006. Il Punto Ordinate potrà effettuare la scelta tra le modalità descritte in base alle proprie specifiche esigenze ed ai regolamenti interni ed operando direttamente a sistema sul MEPA (Allegato n. 4).
Si allega inoltre il documento di valutazione ricognitiva dei rischi standar (DVRI). (Allegato n. 5)

Gruppi di lavoro locali e supporto ai PO durante la gara su MePA

Al fine di snellire le attività connesse alla procedura di gara si suggerisce di procedere preventivamente alla stesura definitiva degli accordi di rete e alla costituzione di gruppi di lavoro regionali per condividere i capitolati tecnici ed i disciplinari di gara. Si auspica di concludere la fase di istruttoria al più tardi per la metà di Giugno e di avviare prima possibile le procedure di gara.

In considerazione delle nuove funzionalità del Portale Acquisti in Rete della PA è necessaria la costituzione di un gruppo di facilitatori , composto dai Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (DSGA) delle Istituzioni Scolastiche che avranno la funzione di Punto Ordinante(PO), per i quali si mette a disposizione un corso di addestramento in presenza, sulle modalità di accesso ed utilizzo del MePA. (Allegato n .6). Ad essi sarà assegnato il compito di supportare almeno altri PO durante le fasi della procedura della gara elettronica.

Per qualsiasi informazione rivolgersi a [email protected]

tel. 065849/3188/3912/2149.

IL DIRETTORE GENERALE
Emanuele Fidora

 Allegati
  Allegato n.1 – Accordo di rete Scarica
  Allegato n.2 – Linee guida capitolato tecnico-LIM Scarica
  Allegato n.3 – Relazione finale Scarica
  Allegato n.3 bis – Risultati Scarica
  Allegato n.4 – Accordo di rete Scarica
  Allegato n.5 – DVRI Scarica
  Allegato n.6 – Programma Facilitatori Scarica
Versione stampabile
anief
soloformazione