Piano di assunzioni: max 15.000 posti per i docenti precari storici. Ecco a quali si pensa

Stampa
insegnanti didattica a distanza

Potrebbe essere questa la risposta finale alla ricerca di un equilibrio tra l’assunzione dei docenti tramite i concorsi e le assunzioni derivanti dal servizio di lunga data svolto nelle scuole statali. Risposta che potrebbe arrivare nei prossimi giorni, in concomitanza del Decreto Sostegni, atteso tra mercoledì e giovedì.

15.000 posti per i precari: dove?

Secondo le anticipazioni di Italia Oggi i 14 – 15.000 posti deriverebbero in parte dai posti residui dal concorso straordinario per il ruolo di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020 e DD n. 783 dell’8 luglio 2020.

Gli esiti hanno infatti già intravedere maglie larghe: dai 33.000 posti banditi risulteranno alcuni posti non coperti sia perché in alcune classi di concorso i partecipanti sono stati in numero inferiore rispetto ai posti, sia perchè un numero inferiore ai posti ha superato la prova. Potrebbe trattarsi di 7.000 posti, un numero maggiore secondo la stima del sindacato Anief.

Gli altri sarebbero nuovi posti, vacanti (anche se la geografia dei posti è nota già da diversi anni).

La procedura di assunzione

Il nodo rimane la modalità di assunzione, la valutazione del percorso e la conferma in ruolo. Particolari che dovrebbero essere messi a punto in questi giorni.

GaE, graduatorie concorso 2016, graduatorie concorso 2018, graduatorie concorso 2020

Queste sono le graduatorie dalle quali sarà imprescindibile effettuare le assunzioni. Posizione ultimo nominato nel 2020/21

Come si suddividono i posti tra concorso 2016, concorso 2018 e concorso straordinario 2020

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype