Piano di assunzioni 2015: 100.701 da GaE e GM. Mobilità anche nazionale, ma ci saranno esclusi

di Lalla
ipsef

Analizziamo il DDL licenziato dal Consiglio dei Ministri, che sarà sottoposto all'analisi del Parlamento da lunedì 17 marzo. Parliamo del piano straordinario di assunzioni, chi vi rientra e chi, nelle previsioni del Governo, rimane inevitabilmente fuori.

Analizziamo il DDL licenziato dal Consiglio dei Ministri, che sarà sottoposto all'analisi del Parlamento da lunedì 17 marzo. Parliamo del piano straordinario di assunzioni, chi vi rientra e chi, nelle previsioni del Governo, rimane inevitabilmente fuori.

Il numero finale delle assunzioni previste nel piano straordinario da realizzare nell'a.s. 2015/16 non è contenuto nella bozza del DDL, ma è stato citato nella conferenza stampa successiva al Consiglio dei Ministri del 12 marzo. Si tratta di 100.701 nuove unità di insegnanti, il 9,8% in più di organico.

Le assunzioni, come è noto, riguarderanno al 50% per ciascuna, le Graduatorie ad esaurimento e i vincitori inseriti Graduatorie di merito del concorso 2012.

Sulle modalità del piano di assunzioni vi rimandiamo a Immissioni in ruolo 2015: si presenterà domanda di assunzione. Per chi non trova posto graduatoria nazionale. Il testo del DDL

Chi, secondo la bozza del DDL (ancora da sottoporre al Parlamento) potrebbe rimanere escluso dal piano?

Innanzitutto gli idonei del concorso 2012, ossia coloro che pur avendo superato tutte le prove del concorso (preselettiva, prova scritta e per qualche disciplina pratica o laboratoriale, e prova orale) si sono collocati in graduatoria oltre il numero dei posti banditi.

A questo punto si apre una riflessione: quale candidato va considerato idoneo? E' possibile far rientrare tra i vincitori coloro che in una prima fase si collocano tra gli idonei, ma che poi per scorrimento delle graduatorie (alcuni candidati sono risultati vincitori in più classi di concorso, o potrebbero rinunciare, o hanno già ricevuto proposta da Graduatoria ad esaurimento), rientra comunque nel numero dei posti banditi?

La bozza di DDL su questo è molto precisa: sono assunti a tempo indeterminato i vincitori presenti, alla data di presentazione della domanda di assunzione (sì, l'assunzione avverrà dietro presentazione di apposita domanda) nelle graduatorie del concorso 2012.

E quindi si ipotizza una fotografia cristallizzata a quella data (sarà il Ministero a comunicare date e modalità per la presentazione della domanda di assunzione).

N.B. si consideri che alcuni insegnanti presenti nelle graduatorie del concorso in qualità di idonei compaiono anche nelle Graduatorie ad esaurimento e quindi potranno essere assunti tramite questo canale.

Rimane fuori dal piano di assunzione chi non potrà essere assunto neanche nella fase residuale del piano.

Il piano prevede infatti l'assegnazione del posto nella provincia di inserimento per gli iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento e nell'ambito della regione per i candidati del concorso, e inoltre una fase residuale in cui, se non si trova collocazione, si può stilare una lista di preferenze di albi territoriali (province). In caso di indisponibilità di posti per gli albi territoriali indicati, non si procede all'assunzione

La bozza di DDL non indica classi di concorso o posti di insegnamento per i quali si potrà verificare tale situazione, ma il Premier Renzi in conferenza stampa ha anticipato una criticità per 23.000 insegnanti della scuola di infanzia.

Sono altresì esclusi dal piano di assunzioni coloro che non sciolgono la riserva per conseguimento del titolo abilitante entro e non oltre il 30 giugno 2015.

Esclusi infine coloro che sono già assunti a tempo indeterminato alle dipendenze dello Stato. In effetti la misura è già in atto per le graduatorie ad esaurimento, a partire dall'art. 1 – c. 4/quinquies della legge 167/2009, adesso coinvolge anche le graduatorie del concorso 2012. Pertanto chi è presente, in qualità di vincitore, in più graduatorie di merito del concorso 2012, ma è già stato assunto – anche con nomina giuridica – a tempo indeterminato, non potrà essere destinatario di altre proposte.

Abilitati iscritti nelle Graduatorie di istituto. Non sono contemplati nel piano di assunzioni in ruolo previsto per l'a.s. 2015/16.

La sorte degli esclusi. La bozza di DDL afferma solo che le GaE e le GM dal 1° settembre 2015 perdono efficacia ai fini dell'assunzione con contratti di qualsiasi tipo e durata (ossia non potranno essere utilizzate neanche per le supplenze. In conferenza stampa il Premier ha detto: se c'è la disponibilità di un posto non si va più a cercare nelle graduatorie provinciali, ma negli albi territoriali).

Dalla data di entrata in vigore della legge sono soppresse le graduatorie dei concorsi antecedenti a quello del 2012.

La prima fascia delle graduatorie di istituto continua ad esplicare la propria efficacia fino all'a.s. 2016/17 incluso, per i soli soggetti già inseriti, non assunti con il piano straordinario.

L'accesso ai ruoli della scuola statale avverrà esclusivamente mediante concorsi pubblici, le cui graduatorie avranno validità fino all'approvazione della successiva graduatoria concorsuale e comunque non oltre 3 ann, ad eccezione del personale docente della scuola dell'infanzia.

DDL Buona Scuola in 11 punti. Dalle assunzioni al merito dei docenti, finanziate le paritarie. Video conferenza stampa

Lo speciale La Buona Scuola con il testo del DDL

Versione stampabile
anief
soloformazione