Il “Piano annuale delle attività del personale ATA” deve essere pubblicato on-line?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le scuole sono obbligate ad inserire online il “Piano annuale delle Attività di lavoro del personale ATA”? E se così fosse, dove si evince

Giungono in redazione diversi quesiti sull’obbligatorietà della pubblicazione on-line del “Piano annuale delle attività del personale ATA”. Innanzitutto chiariamo che la trasparenza della Pubblica Amministrazione consiste proprio, nella pubblicità di atti, documenti, informazioni e dati propri di ogni amministrazione. Lo scopo è quello di favorire forme diffuse di controllo sull’azione amministrativa, sull’utilizzo delle risorse pubbliche e sulle modalità con le quali le pubbliche amministrazioni agiscono per raggiungere i propri obiettivi.

La fonte normativa è il d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e le sue successive modificazioni (cd. decreto trasparenza), che ha riordinato la normativa esistente – anche innovandola – fornendo così una disciplina unitaria della trasparenza amministrativa.

Quali sono gli obblighi di pubblicazione per finalità di trasparenza? Sono quelli, indicati principalmente nel decreto trasparenza, che riguardano l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni.

A parere dello scrivente il “Piano annuale delle attività del personale ATA” rientra fra i principi di organizzazione della pubblica amministrazione dunque se la scuola si limita a includere negli atti da pubblicare solo quei dati personali realmente necessari e proporzionati alla finalità di trasparenza, il piano annuale del personale ATA può essere pubblicato on-line.

Infine ricordo che: È vietato diffondere dati personali idonei a rivelare lo stato di salute o informazioni da cui si possa desumere, anche indirettamente, lo stato di malattia o l’esistenza di patologie dei soggetti interessati, compreso qualsiasi riferimento alle condizioni di invalidità, disabilità o handicap fisici e/o psichici. Il Garante ha più volte ribadito la necessità di garantire il rispetto della dignità delle persone.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione