Piano Agenda Nord, ecco gli oltre 200 milioni di euro assegnati alle scuole. DECRETO

Pubblicato il decreto ministeriale n. 102 del 27 maggio 2024 con le risorse assegnate alle scuole per il piano Agenda Nord finalizzato alla riduzione dei divari territoriali e contrastare la dispersione scolastica. Il Piano, dopo Agenda Sud, si rivolge alle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

34,3 milioni di euro per potenziare le competenze, ridurre i divari territoriali e negli apprendimenti e contrastare la dispersione scolastica in favore delle istituzioni
scolastiche statali primarie, secondarie di primo e di secondo grado delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto

A ciascuna delle istituzioni scolastiche è assegnato un importo di 140mila euro. Il finanziamento è concesso previa adesione ad avviso pubblico predisposto dall’Autorità di gestione del Programma nazionale.

165,7 milioni di euro per potenziare le competenze di base, superare i divari territoriali e contrastare la dispersione scolastica in favore delle istituzioni scolastiche statali primarie delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

Le risorse sono state ripartite assegnando a ciascuna istituzione scolastica dell’Allegato 2 una quota proporzionale di risorse in base alla condizione di fragilità, come definita dalle rilevazioni Invalsi. Anche in questo caso si dovrà aderire ad avviso pubblico.

20 milioni di euro per progetti pilota nei contesti con maggiore disagio educativo, affinché le scuole siano poli educativi e presidio di sviluppo dei territori, in rete
con altre scuole, enti, istituzioni, associazioni del terzo settore per ridurre i divari territoriali.

Decreto e risorse

Il Piano

SLIDE Ministero

Exit mobile version