Petri: passione alla base della professione, ma adeguiamo gli stipendi degli insegnanti

Stampa

Valentina Petri è insegnante di Lettere in un professionale e racconta a modo suo ironicamente il mondo della scuola nella sua pagina Facebook “Portami il diario” seguita da 33mila follower. 

Lo racconta La Repubblica.

Ecco cosa racconta del rispetto verso gli insegnanti: “Se sei insegnante scarso gli studenti sono i primi a capirlo e perdi la loro stima e considerazione. Chi insegna perché gli piace, con passione, vive diversamente il problema del rispetto: hai quello dei ragazzi ed è un ottimo punto di partenza. Ma non basta. La maestra degli anni ‘60 era la signora maestra, ora è già molto se i genitori ti considerano uno che tiene i loro figli. Per non parlare della mancanza di rispetto dei governi e della politica che ha fatto della scuola il parterre da campagne elettorali”.

Sulla passione e sull’impegno del docente scrive:”Sì, non è vero che siamo insoddisfatti, la passione c’è. Anche se bisognerebbe chiarire cosa significa fare una professione come missione: vorremmo anche essere pagati adeguatamente, e non lo siamo”.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!