Persone scomparse, nel 2023 circa il 75% ha riguardato minori. Firmato protocollo tra MIM e Commissario straordinario del Governo

WhatsApp
Telegram

Un incremento crescente delle denunce di scomparsa, con numeri elevati per quelle dei minori: è quanto emerge dalla 30° relazione del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, pubblicata recentemente. In particolare, si rileva che, su un totale di denunce di scomparsa nell’anno 2023 di oltre ventinovemila persone, circa il 75% ha riguardato minori.

Nell’ottica della prevenzione di questo preoccupante fenomeno, il Commissario del Governo Prefetto, Maria Luisa Pellizzari, e il Direttore generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico del Ministero dell’Istruzione e del Merito, Maria Assunta Palermo, hanno sottoscritto, il 22 febbraio scorso, un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di adottare azioni di contrasto sempre più efficaci.

In particolare, si prevedono iniziative di sensibilizzazione della comunità scolastica sul fenomeno, specifiche attività didattiche e formative nell’ambito delle scuole stesse nonché l’avvio di attività di ricerca finalizzate all’analisi delle motivazioni che inducono il minore ad allontanarsi dalla famiglia, individuando misure di contrasto idonee.

A tal fine, il Ministero dell’Istruzione e del Merito renderà noti i contenuti del Protocollo, tramite gli Uffici Scolastici Regionali, alle Istituzioni scolastiche.

Il Commissario avvierà collaborazioni con gli Istituti scolastici attraverso il coinvolgimento delle Prefetture e si impegna a sviluppare percorsi rivolti agli studenti e ai docenti per informare e sensibilizzare le scuole sul fenomeno delle persone scomparse, in particolare dei minori, aumentando la conoscenza dei rischi dell’allontanamento e illustrando le procedure da attuare in caso di scomparsa di minore.

Protocollo

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri