Personale precario Ata, aggiornamento e inserimento nelle graduatorie provinciali per le assunzioni dell’a.s. 2024/25. Anief: “Rivedere la normativa”

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha inoltrato a tutti gli Uffici Scolastici Regionali la nota n. 55934 con cui i Direttori Generali sono invitati a indire i concorsi per soli titoli per i profili professionali delle ex aree A e B del personale ATA, finalizzati alla costituzione delle graduatorie provinciali permanenti utili per le assunzioni in tali profili nell’a.s. 2024/2025.

Nel provvedimento sono citate le novità introdotte dal nuovo CCNL, 2019/21, per quanto riguarda la rinnovata classificazione dei profili professionali del personale ATA. Si precisa che nei bandi di concorso per soli titoli prodotti dai Direttori Regionali deve essere indicato che è possibile dichiarare il servizio prestato entro il 30 giugno 2024 con incarichi temporanei, ferma restando la necessità di dichiarare con riserva quello prestato successivamente alla presentazione della domanda e la possibilità, con decorrenza dal 16 giugno 2023, di sciogliere la riserva e di acquisire a pieno titolo il servizio effettivamente prestato.

I bandi sono finalizzati alla costituzione delle graduatorie permanenti (24 mesi) utili per le assunzioni a tempo indeterminato e anche a tempo determinato per l’anno scolastico 2024/25. I bandi di indizione dei concorsi dovranno essere pubblicati sui siti degli Uffici Scolastici Regionali entro e non oltre la data del 9 maggio 2024.
Le funzioni Polis per la presentazione delle istanze, da produrre esclusivamente in via telematica attraverso “Istanze on Line (POLIS)”, saranno aperte dal 10 a 30 maggio 2024.

Le domande di ammissione potranno essere presentate, a pena di esclusione, unicamente in modalità telematica attraverso il servizio “Istanze on Line” (POLIS) raggiungibile sia mediante il Portale InPa, sia dalla home page del sito www.miur.gov.it sezione Servizi, o in alternativa tramite il seguente percorso Argomenti e servizi > Servizi online > lettera I > Istanze on line, dalle ore 9.00 del giorno 10 maggio 2024 fino alle ore 14.00 del giorno 30 maggio 2024.

Ricordiamo che per l’accesso ai servizi del MIM sono necessarie le credenziali digitali SPID/CIE e l’abilitazione al servizio. Tutte le informazioni ai fini della registrazione al sistema POLIS sono rinvenibili a questo link. La medesima modalità telematica è stata adottata per la presentazione dell’Allegato G – inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di I fascia per l’a.s. 2024/2025 – che sarà resa disponibile dopo che gli Uffici Provinciali avranno completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria.

È prevista nel modello di domanda anche la compilazione di un’apposita sezione “Modello H: Attribuzione priorità” per il personale che intende usufruire dei benefici lella Legge 104/92. Nei bandi che saranno pubblicati dagli USR sui propri siti istituzionali, saranno evidenziate le dichiarazioni dei titoli di riserva e le dichiarazioni della priorità scelta sedi ai sensi art. 21 e 33, commi 5,6,7 della Legge 104/92. La priorità della scelta sedi deve essere ripresentata dai candidati che presentano domanda di aggiornamento della graduatoria permanente, in quanto se non riconfermate si intendono non più possedute.

Le funzioni da portale Istanze Online per la scelta delle scuole per chi non usufruisce dei benefici della Legge 104/92 (Allegato G) sarà aperta successivamente a seguito Nota da parte del MI e si dovrà compilare Allegato “G”. L’istanza sarà resa disponibile dopo che gli uffici provinciali avranno completato la valutazione delle domande di inserimento/aggiornamento in graduatoria. È prevista, inoltre, a seguito del verbale d’intesa del 12 settembre 2019 e della nota DGPER n. 40769 del 13.9.2019, la possibilità per gli assistenti amministrativi non di ruolo di dichiarare la prestazione effettuata in qualità di DSGA nell’a.s. 2019-20 sulla base della richiamata intesa quale servizio svolto nel profilo professionale di assistente amministrativo. La medesima possibilità deve essere prevista anche per il servizio svolto in qualità di DSGA nell’a.s. 2020-21 sulla base dell’intesa del 18 settembre 2020.

IL PARERE DEL SINDACATO

Anief tiene a sottolineare che l’operato del Ministero debba essere stigmatizzato in quanto ha diramato la Nota senza una preventiva informativa alle organizzazioni sindacali. Si tratta, in sostanza, di un bando ‘copia e incolla’ dei precedenti anni scolastici, che non solo non apporta alcuna modifica positiva ma continua ad eludere e a perpetuare problematiche importanti per la categoria.

Anief ritiene che la normativa attuale debba essere rivista in quanto il personale Ata al pari del personale docente possa decidere liberamente in quale provincia poter presentare la domanda di inserimento e aggiornamento della graduatoria 24 mesi. Inoltre, il sindacato ritiene che il servizio militare prestato non in costanza di nomina debba essere valutato per intero al fine di evitare inutili contenziosi che hanno visto il Ministero dell’Istruzione soccombere nei vari ordini di giudizio.

Infine, Anief, chiede di rivedere gli attuali sistemi di reclutamento e di conseguenza anche il “Regolamento delle Supplenze” e che pure le qualifiche rivestite dal personale Ata debbano essere modificate. Il giovane sindacato comunicherà a breve, nella sezione contatti Regionali, le modalità di apertura di sportelli straordinari per la compilazione della domanda di inserimento oppure di aggiornamento.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri