Personale educativo Sardegna, 14 settembre conferenza stampa su carenza organico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Coordinamento provinciale del personale educativo – E’ indetta, in coincidenza con l’apertura dell’anno scolastico, giovedì 14 settembre alle ore 11.00, presso la sede del Convitto Nazionale Canopoleno di Sassari, alla presenza delle Organizzazioni Sindacali, una conferenza stampa del Personale Educativo per illustrare i contenuti della vertenza che si sta sviluppando nei confronti dell’Ufficio Scolastico Regionale e del MIUR, ed annunciare la convocazione dell’Assemblea regionale del Personale Educativo che si terrà ad Oristano nella giornata di Sabato 16 settembre, presso l’I.I.S. Mariano IV, via Messina, alle ore 11,00, con il seguente ordine del giorno: – Vertenza Organico personale Educativo Regione Sardegna; – Ricognizione sullo stato di disagio delle Istituzioni educative nel Sistema Scolastico Regionale ; -Costituzione del Coordinamento Regionale del Personale Educativo.

Il coordinamento provinciale del personale educativo nel confermare lo STATO DI AGITAZIONE DEL PERSONALE EDUCATIVO DELLA SARDEGNA, derivante, innanzitutto dalla grave carenza di organico, ribadisce che in quest’ultimo periodo si è assistito all’assoluta mancanza di risposte adeguate sia da parte dell’Ufficio Scolastico regionale sia del MIUR, in ordine all’assegnazione dei posti spettanti nell’organico di diritto del personale educativo per il 2017/2018, determinando, di fatto, un decadimento generale dei servizi e delle funzioni proprie delle istituzioni educative interessate, oltre che ledere gravemente i diritti dei lavoratori coinvolti. Questa grave situazione coinvolge soprattutto centinaia di famiglie, molte già penalizzate dall’impossibilità di fruire di strutture in prossimità del loro territorio in grado di soddisfare ogni esigenza formativa, che rivendicano per i propri figli il diritto di ottenere l’istruzione più idonea al loro futuro, a fronte, spesso, di sacrifici economici già molto evidenti nell’affrontare i costi, in costante crescita, delle rette dei convitti e dei mezzi di trasporto.

Nella provincia di Sassari, a fronte di un fabbisogno di 80 unità, al momento ne sono riconosciute 64, ovvero il 20% in meno; a livello regionale, a fronte di un fabbisogno di 184 unità, al momento ne sono riconosciute 153, ovvero il 17% in meno.

Contestualmente si rileva che l’assegnazione del contingente relativo alle nomine in ruolo è assolutamente insufficiente e che al momento, non è stato assunto alcun provvedimento relativo al riequilibrio della condizione inadeguata dell’organico di diverse istituzioni Educative, neanche con il rituale intervento inerente l’assegnazione dell’Organico di fatto.

Nel corso della Conferenza stampa, oltre a ribadire che la funzione svolta dal personale educativo attiene alle garanzie del Diritto allo Studio e del Diritto all’Istruzione, entrambi da ascriversi tra i diritti esplicitamente previsti dal dettato costituzionale, saranno forniti elementi di dettaglio che permetteranno di comprendere meglio sia la funzione educativa, sia la dimensione del servizio reso dalle istituzioni convittuali nell’ambito del sistema scolastico regionale.

In Sardegna operano 10 Istituzioni Educative, (una a Cagliari, due nella Provincia di Oristano, due nella Provincia di Nuoro e cinque nella Provincia di Sassari) garantendo servizi di convittualità e semiconvittualità a 1.594 studenti e studentesse.

Sassari 12 settembre 2017

Il Coordinamento provinciale del personale educativo

Versione stampabile
anief
soloformazione