Personale della scuola assegnato a plessi e classi dal Dirigente

di redazione
ipsef

Pubblicato in gazzetta il Decreto 141 che modifica il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, riforma Brunetta. In particolare nell’articolo 5 viene assegnato al dirigente la facoltà di assegnare a plessi e classi il personale della scuola, senza passare dalla contrattazione.

Pubblicato in gazzetta il Decreto 141 che modifica il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, riforma Brunetta. In particolare nell’articolo 5 viene assegnato al dirigente la facoltà di assegnare a plessi e classi il personale della scuola, senza passare dalla contrattazione.

Il testo dell’articolo 5

Art.5 (Interpretazione autentica dell’articolo 65 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150):

1. L’articolo 65, commi 1, 2 e 4, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, si interpreta nel senso che l’adeguamento dei contratti collettivi integrativi e’ necessario solo per i contratti vigenti alla data di entrata in vigore del citato decreto legislativo, mentre ai contratti sottoscritti successivamente si applicano immediatamente le disposizioni introdotte dal medesimo decreto.

2. L’articolo 65, comma 5, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150, si interpreta nel senso che le disposizioni che si applicano dalla tornata contrattuale successiva a quella in corso al momento dell’entrata in vigore dello stesso decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, sono esclusivamente quelle relative al procedimento negoziale di approvazione dei contratti collettivi nazionali e, in particolare, quelle contenute negli articoli 41, commi da 1 a 4, 46, commi da 3 a 7, e 47 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, come modificati rispettivamente dagli articoli 56, 58, 59, comma 1, del citato decreto legislativo n. 150 del 2009, nonche’ quella dell’articolo 66, comma 3, del decreto legislativo n. 150 del 2009.

Il testo del decreto 141

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione