Personale ATA, valorizzazione economica e organici

di redazione
ipsef

Pubblichiamo due comunicati della CISL scuola sull’incontro avuto ieri con il MIUR relativamente al personale ATA

Pubblichiamo due comunicati della CISL scuola sull’incontro avuto ieri con il MIUR relativamente al personale ATA

Valorizzazione professionale – accordo sulle posizioni economiche

Siglato l’accordo sulle “posizioni economiche” del personale ATA che rende permanente la procedura per l’attribuzione del beneficio.

Il testo sottoscritto, sulla base degli accordi precedenti, definisce nuove modalità di attivazione delle procedure in previsione dell’esaurimento delle graduatorie dei beneficiari, con relativa tempistica, in caso di mancanza di aspiranti, a seguito di pensionamenti, surroghe od altro. E’ inoltre prevista una fase transitoria per l’anno scolastico 2011/2012.

Al fine di rendere più immediate le iniziative di formazione, necessarie per accedere alle posizioni economiche, è stata integrata l’Intesa stipulata il 20/07/2004 tra il Miur e le OO.SS. del personale della scuola, con i corsi di Qualificazione Superiore Avanzata che, pur essendo iniziativa formativa autonoma, costituiscono credito formativo per la stessa formazione necessaria per l’acquisizione delle posizioni economiche e si aggiungono, senza sovrapporsi, alle iniziative già programmate.

Dopo la sigla dell’accordo la CISL Scuola ha chiesto la calendarizzazione di un incontro urgente per un confronto sui passaggi di area (ex art. 48) e sul bando di concorso pubblico per Dsga. La riunione è stata fissata per il giorno 24 maggio.

__

Informativa organici a.s. 2011/2012

Si è svolto, presso il MIUR, l’incontro informativo sull’organico di diritto del personale ATA, per l’anno 2011/2012.

L’Amministrazione, su precisa richiesta di parte sindacale, ha illustrato gli indicatori relativi alle situazioni socio economiche, geografiche e di edilizia scolastica che, congiuntamente ai parametri delle tabelle del regolamento, determinano l’organico per singola regione.

Il decreto ripropone sostanzialmente i criteri degli anni precedenti e conferma la riduzione sull’organico di diritto 2011/2012 di ulteriori 14.166 posti.

La CISL Scuola ha ribadito la netta contrarietà alla politica dei tagli che determina un abbassamento della qualità del servizio e mette in serio pericolo il funzionamento della scuola pubblica ed ha auspicato una inversione di tendenza che veda la definizione di un organico funzionale alla scuola dell’autonomia, anche con la realizzazione di tutte le aree professionali.

La CISL Scuola, congiuntamente alle altre OO.SS. ha chiesto che a tutte le istituzioni scolastiche venga garantito l’organico derivante dalla applicazione delle tabelle e che solo sulla eventuale parte eccedente si attuino dei correttivi per situazioni particolarmente complesse.

E’ stata altresì sottolineata la esigenza che le esternalizzazioni non interessino ulteriori scuole rispetto a quelle attualmente già coinvolte.

L’Amministrazione si è riservata di valutare le osservazioni proposte dalle organizzazioni sindacali.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione