Personale ATA, Turi (Uil): “Una politica credibile non decrementa l’organico. Bisogna trovare altre risorse” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Bisogna fare attenzione perché i temi sul tavolo sono tanti con delle risorse imbarazzanti: parlare di valorizzazione con circa 37 milioni di euro per 209 mila unità oggettivamente è una contraddizione. Abbiamo provato a fare ragionamenti mirati che partano da criticità”: così Giancarlo Turi, Uil Scuola Rua, durante la diretta organizzata dalla redazione di Orizzonte Scuola in vista della riunione tra Sindacati e Aran di questo pomeriggio sul rinnovo del contratto, parte normativa con al centro i profili ATA.

Quanto sulla proposta dell’Aran per ciò che riguarda gli ordinamenti dei profili professionali ATA e la valorizzazione dei Dsga, Turi afferma: “Non ignoriamo la prospettiva dell’Aran, ma così com’è impostata ci sembra un pasticcio. Dobbiamo risolvere i problemi, tenendo d’occhio la scuola comunità. E’ legittimo valorizzare l’intero personale ma facendo attenzione a non scombinare un quadro che fino ad oggi ha avuto una sua linearità, ad eccezione dell’area C, mai completamente attuata. Dobbiamo dare diritti stabili a tutto il personale”.

Una politica credibile non può parlare di problematiche del personale quando dopo due anni si decrementa l’organico. Il problema dell’organico assolutamente incongruo denuncia una situazione insostenibile: bisogna trovare le risorse. E’ necessario invertire la rotta” ha concluso Turi.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro