Personale Ata sempre figlio di un dio minore, stipendi bassi e niente carriera: Anief vuole cambiare il contratto con nuovi profili professionali

WhatsApp
Telegram

Anief – “Il personale Ata non solo percepisce gli stipendi più bassi della PA, ma continua a non avere alcun accesso ai profili lavorativi superiori previsti del contratto collettivo nazionale, come gli si continua a chiudere la strada per passare su altri ruoli. Con il nuovo contratto dobbiamo assolutamente superare questi limiti e rivedere i profili professionali”. A dirlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, riferendosi all’imminente avvio della contrattazione con l’Aran sulle nuove norme che andranno a definire il Ccnl e anche gli aumenti stipendiali.

“A distanza di vent’anni dall’istituzione del profilo di Dsga – dice ancora Pacifico – nel contratto collettivo nazionale ancora non è stato riconosciuto l’inquadramento dirigenziale, né il riconoscimento pieno del servizio precedente prestato. Come non si prevede alcun compenso economico, a parte l’indennità dal fondo di istituto. La verità è che il contratto è tutto da riscrivere, mentre si attende ancora una soluzione con i passaggi verticali anche per i tanti facenti funzione Dsga per i quali deve essere trovata assolutamente una soluzione”.

Secondo il sindacalista autonomo, con il nuovo Contratto collettivo nazionale del lavoro “bisogna inquadrare i Dsga nell’area della dirigenza ed anche cambiare i livelli stipendiali del personale ATA, andando a riconoscere quelle figure professionali di coordinamento che esistono nel contratto da trent’anni, ma mai sono stati applicati per valorizzare finalmente una figura essenziale nella scuola dell’autonomia”.

Anief ricorda che lo stipendio annuo di amministrativi, tecnici, ausiliari e tutti gli altri Ata sono inferiori a circa 5-6mila euro a quelli degli altri lavoratori pubblici. Infine, il giovane sindacato rappresentativo continua a battersi, in tutte le sedi possibili, per il pensionamento anticipato anche per questa categoria professionale. La valorizzazione del personale Ata passa anche per questi provvedimenti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur